Intimidazione a sindaco in Calabria, incendiata casa estiva

363

Immobile distrutto da rogo, altre minacce in passato
La casa di vacanza in uso a Gianluca Bruno, sindaco di Isola Capo Rizzuto, nel crotonese, situata nel villaggio turistico Tucano, è stata incendiata da persone rimaste finora ignote. In particolare, la villetta di proprietà della famiglia della moglie del sindaco Bruno, e’ andata completamente distrutta dal rogo. Gianluca Bruno è a capo di una giunta espressione di una lista civica eletta nel 2013.
I familiari del sindaco di Isola Capo Rizzuto hanno scoperto l’accaduto ieri quando l’incendio, verosimilmente appiccato in precedenza, si era già spento autonomamente dopo aver devastato
l’immobile e tutto quanto vi era all’interno. Non è la prima volta che Gianluca Bruno subisce intimidazioni. Nel marzo 2013, quando era candidato a sindaco, gli venne incendiata l’auto; nel novembre 2014 ignoti gli fecero trovare dei proiettili davanti casa e nel novembre del 2015 subì un furto  nell’abitazione.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.