Gio. Gen 28th, 2021

Dopo un primo quarto disastroso la Viola Reggio Calabria tiene testa al Legnano, ma non riesce ad evitare la sconfitta casalinga al cospetto della compagine lombarda, nuova capolista del campionato a braccetto con Biella. La formazione guidata da Paternoster ha pagato a caro prezzo il pessimo approccio alla partita. Senza storia la prima frazione. Dopo una tripla di Lupusor che apre le danze, arriva un parziale di 0-14 in favore del quintetto di Ferrari. Nella seconda frazione poi il distacco rimane invariato con Maiocco, Martini e Ihedioha precisi nel rintuzzare i tentativi di riavvicinamento dei neroarancio. Nell’intervallo il coach reggino scuote i suoi e gli effetti si vedono subito. Con un terzo quarto praticamente perfetto matura la rimonta dei padroni di casa, che riacciuffano il pari e si portano addirittura in vantaggio. Protagonisti in questo frangente sono Caroti, due triple consecutive, e Lupusor. L’ultimo quarto è una girandola di emozioni, con la Viola che si trova ancora avanti a un minuto dal termine (62-61). Ma i sogni di gloria si infrangono contro le realizzazioni in sequenza di Mosley e Rivio che chiudono la partita.

Viola Reggio Calabria – Legnano Basket Knights 62-67

Parziali: 6-18, 28-41, 51-51

Viola Reggio Calabria: Mazic 5, Radic 18, Taflaj 4, Lupusor 12, Legion 12, Caroti 6, Fabi, Guariglia ne, Guaccio ne, Marulli ne, Micevic 5, Babilodze Coach: Paternoster
Legnano Basket Knights: Navarini 6, Maiocco 9, Frassinetti ne, Palermo 2, Martini 7, Ihedioha 9, Sacchettini 3, Gastoldi ne, Raivio 19, Mosley 12, Battilana, Coach: Ferrari
Arbitri: Bongiorni di Pisa, Boscolo di Chioggia e Maschio di Firenze
Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.