IL 4 MARZO INCONTRO PARTICOLARE DI PREGHIERA AL SANTUARIO NOSTRA SIGNORA DELLO SCOGLIO. CALABRIA VERDE CON REGIONE E COMUNE, STA INTANTO LAVORANDO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA STRADA DI ACCESSO

318

Il quattro marzo, come ogni primo sabato del mese, fatta eccezione per febbraio e maggio, si attendono molti pellegrini, per l’incontro particolare di preghiera, presieduto dal vescovo Oliva al Santuario Nostra Signora dello Scoglio, fondato da Fratel Cosimo, circa mezzo secolo fa. Tutto pronto, nel santo luogo, come annunciato dal retttore padre Raffaele Vaccaro e dal coordinatore generale, dottor Giuseppe Cavallo. Proprio per agevolare l’afflusso agevole, lungo l’arteria stradale che, dalla provinciale che attraversa la frazione Focà di Caulonia, giunge al Santuario mariano noto in tutto il mondo, stanno lavorando gli operai di “Calabria Verde”, per mettere, ancor più  in sicurezza, alcuni tratti. Ciò grazie ad un’azione sinergica che ha registrato l’impegno e la sensibilità: del Governatore della Calabria, Mario Oliverio; della delegata della città metropolitana, Caterina Belcastro; del dirigente di settore, ingegnere Siviglia che ha mandato il bravissimo geologo Luigi Mollica; del commissario di Calabria Verde, Mariggio’ che ha incaricato il dirigente Domenico Mileto, il tecnico Franco Taverniti e il geometra Costanzo; del sindaco di Caulonia, Riccio, del dirigente dell’area tecnica cauloniese, architetto Naso con la collaborazione del geometra Chiera e del responsabile di approvvigionamento Carmelo Dimasi. E mentre si lavora al miglioramento della strada, peraltro, più agevole della provinciale, si ha notizia dello sblocco, da parte del Genio Civile di Reggio Calabria, del progetto, futuro, per la costruzione della grande basilica dedicata alla Madonna dello Scoglio, la cui prima pietra è stata benedetta da papa Francesco. Così, da un lato, grazie all’impegno e al sacrificio di Fratel Cosimo e alle generose offerte dei pellegrini, si sta ultimando il nuovo santuario; dall’altro si prepara ad avviare i lavori per la rimanente parte dell’Opera, voluta dalla Madre di Dio e Madre Nostra, come ha espresso in uno dei Suoi messaggi a Fratel Cosimo.  Per contribuire alla costruzione della nuova chiesa, si può fare un’offerta, intestata alla Fondazione Madonna dello Scoglio, con bollettino, sul conto corrente postale n. 1006022535, oppure con un bonifico, sul conto corrente di Poste Italiane, intestato alla Fondazione Madonna dello Scoglio, il cui IBAN è: IT 76 Y 07601 16300 001006022535
Per bonifici dall ‘ estero codice BIC/SWIFT BPPIITRRXXX.
Si può anche devolvere alla Fondazione il 5×1000 delle  tasse. Il codice fiscale della Fondazione Madonna dello Scoglio è 90011360808.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.