Mar. Mag 18th, 2021

L’on. Enza Bruno Bossio ha sottoscritto l’appello al Presidente della Repubblica lanciato dall’Associazione “Basta vittime sulla 106” per l’ammodernamento della ex SS 106 Ionica, troppo spesso teatro di un considerevole numero di incidenti mortali. Qui di seguito il testo della lettera che l’on. Bruno Bossio ha inviato all’ing. Fabio Pugliese, presidente dell’Associazione “Basta vittime sulla 106”.

 

“Carissimo Fabio Pugliese,

aderisco con grande convinzione all’appello lanciato dalla tua associazione e rivolto al Presidente della Repubblica per trasformare la ex SS 106, divenuta tristemente famosa per la sua pericolosità tanto da meritare l’appellativo di “strada della morte”, in una moderna e sicura infrastruttura posta finalmente al servizio dello sviluppo dei nostri territori e delle sue popolazioni.

Condivido l’impostazione politica che sottende il documento emanato dall’associazione da te presieduta a sostegno dell’appello.

Sono stati troppi, in questo anno, i silenzi e le sottovalutazioni su questa che è, senza alcun dubbio, una grande emergenza calabrese tanto che il Parlamento, su mia proposta, ha deciso di istituire anche una Commissione d’inchiesta.

Tuttavia, come tu stesso richiami nel documento, sulla ex 106, dopo anni di immobilismo, qualcosa, per fortuna, ha cominciato a muoversi.

Il finanziamento del mega lotto Metaponto-Sibari, dopo gli anni in cui i fondi destinati alla SS Ionica venivano dirottati per pagare le multe UE per lo sforamento delle quote latte degli allevatori del Nord, è un fatto importante ma non sufficiente.

L’inserimento della ex SS 106 nei corridoi UE, gli investimenti programmati per le infrastrutture ferroviarie sono parte di un disegno organico che la mobilitazione dal basso, rappresentata egregiamente dalla tua come da altre associazioni e dal tuo decennale impegno su questi temi, deve essere in grado di sostenere.

Ritienimi comunque a disposizione per tutte le iniziative future nelle quali vorrai coinvolgermi.

 

Cordialmente 

Enza Bruno Bossio

 

E’ possibile sottoscrivere l’Appello sul sito www.bastavittime106.it.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.