BIVONGI, INIZIATI I LAVORI PER LA DIFESA DELL’ABITATO

358

Ugo Franco – Gli abitanti dei rioni Melodare e Vina di Bivongi possono dormire sonni tranquilli perché sono iniziati i lavori della protezione dell’abitato lungo il fiume Stilaro e Torrente Melodare, i pericoli del paese che nel corso dei secoli tanti danni hanno provocato. Un intervento di sistemazione idraulica pari a un milione di euro, concesso dalla Regione Calabria con i fondi O.p.c.m. per la messa in sicurezza della parte bassa dell’abitato di Bivongi che prevede un muro d’argine di centosettantaquattro metri.

A spiegare l’importante intervento, già iniziato dalla ditta AGEA di Roccella Ionica, è l’ingegnere, Tullio Coniglio, capogruppo R.t.p. <<La piena dell’anno 2009 – dice Coniglio – ha compromesso la funzionalità delle gabbionate realizzate su entrambe le sponde del fiume dal Genio Civile di Reggio Calabria nell’anno 2003. L’altezza d’acqua che ha impattato sulle opere esistenti, stimabile in circa 1,80 metri, e le notevoli velocità che caratterizzano questo tipo di deflussi (circa 6,0÷8,0 m/s), hanno operato un’azione di scalzamento delle gabbionate, che ha comportato la loro dislocazione, dimostrandone l’inefficacia rispetto agli eventi in questione. Probabile causa – conclude Coniglio -potrebbe essere la realizzazione delle gabbionate senza opere di scavo. Gli interventi riguarderanno la rimozione delle gabbionate esistenti perché non svolgono più il compito di un’efficace difesa spondale, essendo danneggiate e dissestate e la costruzione di un muro in cemento armato con altezza di m. 4.00, la fondazione sarà larga 3.00 m. e alta 80 cm. e i pali di fondazione avranno diametro pari a 60 cm., lunghezza di 10.00 m. e interasse di 1.80 m., con disposizione sfalsata su due file.>>.

Un’opera importante per il paese per lo sviluppo dell’area urbana fino a oggi non edificabile, come previsto dal piano regolatore, proprio perché manca un’opera di difesa ma, anche, perché permetterà il completamento della circonvallazione che costeggia il fiume Stilaro.

Soddisfazione dell’Amministrazione comunale per l’importante traguardo raggiunto. Ora, si attende che la città metropolitana di Reggio Calabria dia l’input ai lavori di completamento dell’auditorium per unmilione di euro e che partano i lavori per l’intervento finale delle ex scuole elementari che prevede una spesa di 470 mila euro.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.