GERACE: IL SINDACO DESTINA LA SUA INDENNITA’ AI BISOGNOSI DEL COMUNE

334

 

Il sindaco di Gerace, dott. Giuseppe Pezzimenti, avendo formalmente rinunciato all’indennità di funzione di Primo Cittadino, ha richiesto espressamente che le risorse economiche risparmiate dall’Ente con la sua decisione promessa peraltro in campagna elettorale venissero accantonate per la costituzione di un fondo di solidarietà. Il fondo economico così formatosi servirà per cercare di dare un sostegno concreto ai cittadini bisognosi del Comune di Gerace, alle famiglie in gravi difficoltà economico-occupazionali e per aiutare le fasce deboli della popolazione attraverso l’espletamento di lavoro occasionali di tipo accessorio presso il Comune con pagamento mediante buoni lavoro (voucher). A tal fine, il Sindaco assieme alla Responsabile del settore amministrativo, dott. Loredana Panetta, hanno predisposto un avviso pubblico. Il bando è  rivolto esclusivamente a cittadini residenti nel Comune di Gerace (RC) e si pone come obiettivo la ricerca di prestatori di lavoro occasionale accessorio da retribuirsi con il sistema dei buoni lavoro (voucher), per le seguenti attività: lavori di giardinaggio, pulizia e manutenzione edifici, strade, aree verdi e monumenti,manifestazioni sportive, culturali e fieristiche, lavori di emergenza. Potranno accedere al lavoro occasionale accessorio: 1) Pensionati: titolari di trattamento pensionistico in regime obbligatorio. 2) Studenti: sono considerati “studenti” i giovani con meno di 25 anni di età, regolarmente iscritti ad un ciclo di studi presso l’Università o istituto scolastico di ogni ordine e grado. I giovani debbono, comunque, aver compiuto i 16 anni di età e, se minorenni, debbono possedere autorizzazione alla prestazione di lavoro occasionale da parte del genitore o di chi esercita la patria potestà. 3) Altre tipologie di prestatori che comprendono le casalinghe, i disoccupati (titolari di disoccupazione ordinaria o a requisiti ridotti o disoccupazione speciale per agricoltura ed edilizia). Secondo  le fattispecie previste, potranno accedere al lavoro occasionale accessorio anche tutti i cittadini stranieri regolarmente presenti sul territorio nazionale. Le domande dovranno essere redatte in carta semplice e su apposito modello. Alla domanda dovrà essere allegata la documentazione ISEE del relativo nucleo familiare. Saranno assegnati massimo 60 ore lavorative a ciascuno soggetto individuato tra gli aventi diritto in graduatoria fino ad esaurimento delle risorse finanziarie impegnate. Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 06/03/2017 alle ore 12:00. Il sistema di pagamento avviene attraverso buoni lavoro (voucher) di valore unitario di Euro 10,00 comprendente la retribuzione per il prestatore (Euro 7,50 nonché la contribuzione alla gestione separata dell’Inps e l’assicurazione INAIL). Il compenso è esente da qualsiasi imposizione fiscale e non incide sullo stato di disoccupato o inoccupato del prestatore di lavoro accessorio. Per chiarimenti, informazioni e ritiro avviso e modello domanda gli interessati potranno rivolgersi: al Settore Amministrativo, Via Sottoprefettura  tel. 0964/356243 – Ufficio Protocollo.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.