Lega Pro – Il Cosenza rincorre il Fondi: al Marulla è 2-2

421

Partita in salita per il Cosenza che deve rimontare per ben due volte il Fondi. Il pareggio arriva nei minuti finali con un tiro fortuito di D’Orazio (Foto Farina). Una partita giocata con poco mordente e sempre a rincorrere l’avversario. Confermato il 4-3-3 di De Angelis. In campo dal primo minuto il giovane Meroni con Blondett dirottato a destra. In avanti spazio al tridente formato da Statella e Cavallaro ai lati con Mendicino al centro. Per i laziali stesso modulo del Cosenza: Gambino parte dalla panchina.

CRONACA – Il primo tiro del match arriva al minuto 7 con una conclusione errata da parte di Varone. Gli ospiti passano in vantaggio al minuto 12 con Calderini che approfitta di un disimpegno maldestro depositando la sfera in rete con un preciso piattone. Il Cosenza prova la via del pareggio con un tiro dalla destra di Mendicino che termina alto sopra la porta difesa da Baiocco. L’attaccante del Cosenza pareggia i conti al 19′. Statella calcia dalla distanza colpendo il pallone: la sfera ritorna in campo e il nuovo arrivato si fionda sul pallone riportando il match in equilibrio. L’incontro viaggia sui binari prettamente di un lungo possesso pallone da ambo le parti senza sortire alcun effetto: tutto questo quando l’orologio segna il minuto 40. I silani vanno vicini alla rete con Cavallaro che smarca due calciatori ma trova il portiere pronto nell’evitare la rete. Un calcio piazzato di Capece viene bloccato centralmente da Baiocco: nessun minuto di recupero.

Seconda frazione di gioco senza cambi. Il primo sussulto è di marca cosentina: Cavallaro al 2′ colpisce il palo. La risposta dei laziali non si fa attendere. Al minuto 4 svarione difensivo di Blondett, ne approfitta Albadoro che conquista la sfera e serve il compagno Calderini che trafigge Perina: nuovo vantaggio del Fondi. Nel giro di 120 secondi doppio cambio rossoblù: escono Mendicino e Capece ed entrano Baclet e Mungo. Giannone al 10′ spedisce fuori un un calcio piazzato dai 25 metri. Ultimo cambio del Cosenza: esce Meroni ed entra Madrigali. Il portiere avversario sbaglia un’uscita dal corner ma D’Orazio non centra la porta al minuto 20. Prima sostituzione dei laziali al 22′: entra Bombagi al posto di Giannone. Nelle fila laziali esce Calderini che lascia il posto a Bertolo. Fondi vicinissimo al tris con Bombagi: Perina si supera e devia in angolo. L’arbitro assegna 5 minuti di recupero. Al 46′ D’Orazio prova il cross nel mezzo ma il suo tiro si insacca alle spalle del portiere ritrovando il pari. Bombagi ha la possibilità del 3-2 ma Perina si oppone con grande decisione. Finisce al “Marulla” sotto i fischi del pubblico di casa: pareggio acciuffato nel finale.

COSENZA – UNICUSANO FONDI 2-2

COSENZA (4-3-3): Perina 6; Blondett 5 Tedeschi 5,5 Meroni 6 (16′ st Madrigali 6) D’Orazio 6,5; Ranieri 6 Capece 5 (7′ st Mungo 6) Calamai 5,5; Statella 5,5 Mendicino 6,5 (5′ st Baclet 5,5) Cavallaro 6. In panchina: Saracco, Criaco, Caccetta, Bilotta, Collocolo, Stranges. Allenatore: De Angelis 5

UNICUSANO FONDI (4-3-3): Baiocco 6; Galasso 6 Signorini 6 (39′ st Tommaselli sv) Marino 6 Squillace 6; Varone 6 De Martino 5,5 Giannone 6,5 (22′ st Bombagi 6); Tiscione 6,5 Albadoro 6,5 Calderini 7 (26′ st Bertolo 6). In panchina: Coletta, Di Sabatino, Gambino, Sernicola, Addessi, Pompei. Allenatore: Pochesci 6

ARBITRO: Provesi di Treviglio 5,5

MARCATORI: 12′ pt, 4′ st Calderini (U), 19′ pt Mendicino (C),46′ st D’Orazio (C)

NOTE: spettatori 2mila circa. Ammoniti: Mungo (C). Angoli: 7-5 per il Fondi. Recupero: 0′ pt, 5′ st

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.