Ven. Gen 22nd, 2021

Termina con una rete per parte il derby calabrese per due squadre con situazioni di classifica opposte. Nel primo tempo va a segno Saraniti, nel secondo Calamai riporta la situazione in parità. Novità in casa Cosenza per il match del Razza. Mungo parte dalla panchina e al suo posto si accomoda Calamai che era in ballottaggio con Caccetta quest’oggi regolarmente in campo insieme a Ranieri nel trio di centrocampo: confermato il 4-3-3 silano. I locali propongono lo stesso modulo del Cosenza con il tridente d’attacco formato da Cogliati e Saraniti sui lati e Cogliati come terminale centrale.

CRONACA – Il primo tiro del match è di marca locale con una staffilata di Giuffrida che termina al lato al minuto 2. La Vibonese calcia al 9′ verso la porta di Perina: portiere attento e blocco della sfera senza problemi. Cavallaro scambia con Calamai che nel mezzo serve Statella il quale a sua volta prova il tiro verso la porta avversaria: tocco di mano del difensore Silvestri e Strippoli di Bari assegna il calcio di rigore in favore del Cosenza. Dal dischetto va Statella che calcia sul secondo palo ma il portiere Russo si stende e devia in angolo. La Vibonese gestisce il controllo della sfera cercando di attaccare gli spazi al momento chiusi senza affanno dalla formazione silana. Il Cosenza arriva al tiro al 26′ con Calamai che, però, non inquadra lo specchio della porta. Al 36′ i silani sfiorano il vantaggio con Cavallaro di controbalzo: palla fuori di poco. Blondett atterra un avversario e l’arbitro decreta il secondo rigore del match: Saraniti al 40′ spiazza il portiere portando in vantaggio la sua squadra. Tiro di Baclet sul finire della prima frazione di gioco ma Russo para senza affanni. Nessun minuto di recupero e squadre negli spogliatoi con il vantaggio dei locali.

La seconda frazione di gioco prende il via senza alcun cambio. Al 7′ Cavallaro esce dal rettangolo di gioco e al suo posto entra Letizia. Il Cosenza spinge maggiormente in avanti e al 17′ si gioca la carta Mendicino che fa il suo ingresso al posto di Ranieri. De Angelis si lancia a capofitto in avanti cercando di rimettersi in carreggiata dopo un primo tempo non esaltante. Cambio anche per la Vibonese al minuto 19: esce Torelli ed entra Yabre. Grande occasione per Saraniti che non controlla bene la sfera e svirgola. Il pareggio arriva con Calamai al 30′ con un tiro dal lato di prima intenzione che entra in fondo al sacco: esecuzione perfetta per il centrocampista arrivato da poco in riva al Crati. Campilongo fa uscire al minuto 34 Giuffrida al posto di Legras. Ultimo cambio per entrambe al 40′: per il Cosenza esce Baclet ed entra Criaco, per la Vibonese entra Piroska e lascia il terreno di gioco Cogliati. Nei 5 minuti di recupero i silani provano a reagire ma Statella centra la porta debolmente nell’unica azione dell’extra-time: un punto per parte dopo il fischio finale.

VIBONESE – COSENZA 1-1

VIBONESE (4-3-3): Russo 6,5; Franchino 6 Manzo 6 Silvestri 6 Minarini 6; Torelli 6 (19′ st Yabre 6) Giuffrida 6 (34′ st Legras sv) Viola 6,5; Saraniti 6 Cogliati 6 (40′ st Piroska sv) Sowe 6,5. In panchina: Mengoni, Sicignano, Scapellato, Tindo, Bubas, Di Curzio, Usai, Favasuli. Allenatore: Campilongo 6

COSENZA (4-3-3): Perina 6; Corsi 5,5 Tedeschi 6 Blondett 6 D’Orazio 6,5; Calamai 6,5 Ranieri 5,5 (17′ st Mendicino 6) Caccetta 5,5; Statella 5,5 Baclet 5,5 (39′ st Criaco sv) Cavallaro 5,5 (7′ st Letizia 6). In panchina: Saracco, Capece, Meroni, Bilotta, Mungo, Madrigali. Allenatore: De Angelis 6

ARBITRO: Strippoli di Bari 4,5

MARCATORI: 40′ st rig. Saraniti (V), 30′ st Calamai (C)

NOTE: spettatori 800 di cui 150 ospiti. Al 16′ Statella (C) sbaglia un calcio di rigore. Ammoniti: Silvestri (V), Blondett (C), Yabre (V), Russo (V), Corsi (C). Angoli: 6-3 per il Cosenza. Recupero: 0′ pt, 5′ st

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.