MARINA DI GIOIOSA PRESENTA GLI ESITI DEI LAVORI SUL SISTEMA IDRICO

236

“Risultati, non promesse o cambiali in bianco”. Così il sindaco di Marina di Gioiosa Jonica Domenico Vestito ha definito gli esiti dell’efficientamento del sistema idrico comunale eseguito dall’Ente. I lavori sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che ha avuto luogo nel palazzo municipale.
Vestito ha enumerato, affiancato dagli assessori Francesco Lupis e Giuseppe Coluccio le quattro direttrici sulle quali si sta muovendo l’amministrazione nell’impegno di giungere ad una effettiva fruizione dell’acqua intesa come bene pubblico. L’assessore Giuseppe Coluccio, poi, ha fornito, con dovizia di particolari tecnici, un quadro chiaro degli interventi compiuti. «Abbiamo provveduto a sostituire – ha detto – sei saracinesche nuove nei pozzetti, efficientando pure l’impianto di sollevamento di contrada Camocelli con sostituzione dei tratti ammalorati. Quindi, dopo aver compiuto i dovuti test, puntiamo a installare un sistema di telecontrollo, dopo aver efficientato il pozzo di via Togliatti, che ha raddoppiato la portata con conseguente risparmio di energia elettrica. Sul resto della rete – ha proseguito Coluccio – tra lo studio geologico che commissioneremo e l’implementazione ulteriore, arriveremo dagli attuali 22 litri al secondo, a 38, tanto che coi nostri pozzi porteremo acqua al centro cittadino e alla prima periferia. Sono interventi strutturali di grande importanza, anche se al momento non appaiono molto evidenti, ma noi – conclude Coluccio citando De Gasperi – non guardiamo alle prossime elezioni ma alle prossime generazioni che sicuramente ci ringrazieranno».
Un lavoro, dunque, non di poco conto e che porterà ad importanti risparmi. Sul quale, tuttavia, il Gruppo “Progetto Paese” non ha mancato di dire la sua. “Non possiamo che ringraziare ed incoraggiare l’Amministrazione Comunale per aver continuato un importante compito e raccolto i primi frutti per i quali altri hanno arato, seminato, irrigato guardando con speranza alle future generazioni e …amministrazioni che avrebbero, appunto, continuato l’opera. Ma, quanto al ruolo concretamente assunto dagli attuali amministratori nei primi risultati e nel complessivo progetto, a giudicare dai toni e dalle parole proferite in conferenza stampa, anche pensando di interpretare l’opinione di molti cittadini, non possiamo che dire con rammarico che: pensavamo fossimo dinanzi al pionieristico “folle volo” di Colombo, invece, era un molto più comune svolazzare di piccione”. Ha, infatti, commentato il Consigliere Pasquale Mesiti per mezzo di una nota.

INTERVISTE VISIBILI ALL’INTERNO DI TG NEWS

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.