Sab. Gen 23rd, 2021

Non è una novità, c’era da immaginarselo che sarebbe andata a finire così. Sono passati solo pochi giorni da quando molti genitori di pazienti hanno cominciato a segnalare disagi nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Locri, disagi che si sono ingigantiti nelle ultime ore, tanto da stimolare qualche utente in difficoltà a denunciare i fatti ai Carabinieri del Gruppo Locri. I militari non hanno esitato un solo giorno, si sono recati nel reparto e nella direzione sanitaria dell’Ospedale per acquisire tutta la documentazione utile al proseguo delle indagini. Tutto fa presagire che ci saranno degli sviluppi ulteriori, anche perché le persone che hanno sporto denuncia non si fermeranno qui. Per essere completi è utile specificare che il direttore Sanitario del presidio Ospedaliero di Locri Vincenzo Schirripa, non ha affatto trascurato la vicenda, anzi sembra che abbia scritto un lettera molto dura al commissario Brancati spiegando dettagliatamente la situazione in cui versa attualmente il reparto. Il dottore Schirripa vuole scongiurare ogni rischio di chiusura, anche momentanea, del reparto e per questo che ha anche stimolato la velocizzazione del Bando a Concorso per l’assunzione del nuovo primario che, a quanto pare , il commissario Scura ha predisposto da tempo, ma le carte sembrano misteriosamente congelate nei cassetti dell’Asp 5 di Reggio Calabria.  Tempi troppo lunghi e intanto l’Ospedale Locrese affossa in una situazione veramente difficile che mette a dura prova il personale sanitario, quello buono, che giornalmente stringe i denti, per garantire la continuità assistenziale. Nel reparto di pediatria sono in servizio, per intenderci in pianta organica, almeno cinque dirigenti medici, ma di fatto ad operare efficacemente e costantemente solo un paio. Senza entrare nei particolari, che saranno oggetto dell’inchiesta portata avanti dai Carabinieri, noi ci limitiamo a dire perchè rimanere in pianta organica, bloccando di fatto l’accesso ad altri medici, se non si è in grado di operare con costanza e per come necessita in questo momento? La domanda la giriamo al Commissario Brancati che di certo dovrà trovare in pochissimo tempo una soluzione adeguata, altrimenti nel reparto guidato solo pochi mesi addietro dal Primario Mammi, e considerato eccellenza, continuerà a regnare il caos.

Giuseppe Mazzaferro

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.