Pallavolo: Lega femminile, la Fipav chiarisca su Tifanny. Malagò, ‘Tifanny? Solo da chiederle scusa’

412

Lettera a Coni e Fipav sulla vicenda dall’atleta tansgender. N.1 Coni, ‘Verificati parametri testosterone, argomento chiuso’

“Il nostro movimento chiede di venire a conoscenza se le indicazioni del Cio siano state recepite e correttamente applicate dalla Fivb e dalla Fipav. Ovviamente nulla abbiamo da eccepire su queste normative”. E’ uno dei passi della lettera scritta dal presidente della Lega volley femminile, Mauro Fabris, al presidente del Fipav, Carlo Magri, e del Coni, Giovanni Malagò, sul tesseramento di Tiffany Pereira, la schiacciatrice che prima giocava con gli uomini. “Per avere i chiarimenti opportuni riferiti all’applicazione, nel caso in questione, delle normative per atleti transgender e per avviare un confronto sereno e responsabile su simili vicende – prosegue -. Nel renderci conto della delicatezza e complessità di un tema così sensibile, ma anche consapevoli del fatto che proprio per tali particolarità, in ambito sportivo, l’unico che ci compete, la Lega non ha possibilità di intervenire e gestire il futuro, crediamo sia giunto il momento di chiedere alla Federazione di valutare l’opportunità di aprire una valutazione circa le modalità di inserimento degli atleti transgender”.

“Se gli elementi sono stati verificati, credo non solo che non se ne debba parlare ma che sia necessario chiedere scusa all’atleta”. Lo dice con decisione il presidente del Coni, Giovanni Malagò, parlando della polemica relativa a Tifanny Pereira, la pallavolista trans brasiliana ingaggiata dalla Golem Palmi. “Il concetto e’ semplicissimo – spiega il capo dello sport italiano a margine di un evento al Salone d’Onore -il Cio emanato prescrizioni di carattere numerico relative al livello di testosterone sotto cui non c’è nessun problema. Sopra i livelli di testosterone consentiti è doping”, al contrario “se gli elementi sono stati verificati credo non solo che non se ne debba parlare” e “di conseguenza l’argomento è chiuso e non c’è da agitarsi troppo”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.