Porta a Porta e altre trasmissioni RAI parlano dell’arte di Affidato

393

 

Al Festival di Sanremo protagonisti i premi del maestro orafo calabrese

 

Grande risalto è stato dato all’arte del maestro orafo Michele Affidato dalle trasmissioni Rai, “Porta a Porta” , “La vita in diretta” e “Storie vere” che, nei servizi dedicati al Festival della Canzone Italiana, hanno riservato molto spazio al premio speciale per la serata cover di giovedì sera che, anche quest’anno, è realizzato dall’orafo crotonese, oltre a quelli per tutti gli altri eventi collegati alla kermesse canora.

 

Alla vigilia del Festival, nella giornata di lunedì 6 febbraio, è andata in onda la puntata della celebre trasmissione del patron Bruno Vespa. La cosiddetta “terza camera”, per l’occasione, ha inviato la giornalista Vittoriana Abbate ad intervistare il maestro Affidato.

L’orafo calabrese ha inizialmente illustrato alla giornalista il percorso che intercorre tra la fase creativa e quella realizzativa delle sue opere.

Successivamente ha citato i diversi eventi che vedranno le sue creazioni ancora protagoniste durante la settimana del festival. Desta sempre particolare emozione la serata del giovedì con la consegna del premio cover, che da  diverse edizioni è dedicato alla reinterpretazione, da parte dei big in gara, dei più grandi successi della musica nazionale ed internazionale, assegnato negli anni ad Al bano Carrisi, Patti Smith con i Marlene Kuntz e lo scorso anno agli Stadio.

Altri premi annunciati sono quelli realizzati per l’AFI (Associazione fonografici italiani)  con cui l’orafo collabora già da diversi anni per la realizzazione dei riconoscimenti che durante la settimana del festival saranno consegnati  a  Fiorella Mannoia, Gigi D’Alessio, Al Bano Carrisi, Tommaso Pini e Francesco Guasti. Premi speciali alla carriera  per  Rita Pavone, Don Backy e Iva Zanicchi. Altri premi sono stati realizzati per l’evento Premio Moda “Casa Sanremo Style” ed i Premi “Soundies Awards”.

Un ricordo particolare è stato riservato al Premio speciale “150 anni dell’unità d’Italia”, portato in visione al Quirinale personalmente da Gianni Morandi insieme a tutti i diregenti Rai, all’allora presidente della repubblica Giorgio Napolitano, riconoscimento in seguito assegnato ad Albano.

Infine il maestro ha dichiarato: “ Un grande orgoglio sapere di aver contribuito con la mia arte a segnare tappe storiche della musica italiana.”

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.