Mar. Mag 18th, 2021

La ragione è evidente a tutti: lo zio dell’ex vice sindaco-ragioniere è il tutore del trio Bevilacqua, Parasporo, Nucera. E’ questo il motivo perché cambiano cognome quando scrivono di “sistema” e da Plutino lo trasformano in Scerbo.

Questa minoranza sproloquia su tutto, tranne che sui fatti gravi ed accertati, come sull’ammanco fatto dall’ex vicesindaco-ragioniere, il quale, solo per lui, si è liquidato circa 100 mila euro con le casse comunali. E si sta quantificando il resto fatto ai suoi creditori con i soldi del Comune. A seguito della delibera relativa di recupero delle somme sottratte dal responsabile di questo grave reato, questa minoranza non ha scritto nulla. Si interessano solo della persona del Sindaco, si sostituiscono alla Magistratura e scrivono sentenze. Sono coerenti a se stessi, alla loro linea inaugurata in campagna elettorale, con il famigerato processo di piazza Dante. Affermano che, per reati ambientali, sono saltati sindaci. Contro l’Amministrazione attuale non c’è stata alcuna condanna, solo la chiusura delle indagini fatte sul depuratore. Sarà stabilito nelle opportune sedi se il reato è stato commesso, se i documenti erano nascosti o erano, invece, presenti presso gli organi preposti, se il depuratore era in esenzione, se i prelievi per le analisi sono stati fatti secondo legge, se si era di fronte ad un lagunaggio o ad un semplice sbarramento, lo stesso sbarramento che si fa da 15 anni.

Dovrebbe preoccuparsi la minoranza del danno ambientale realizzato dalla giunta Nocera, dove era assessore il marito della Bevilacqua, che ha “approvato” il progetto di recupero della chiesa della Ternità, che lo storico Valente l’aveva classificata nel suo repertorio dei beni culturali della Calabria, realizzando un abuso edilizio, stravolgendola e distruggendola. Si dovrebbe preoccupare il consigliere Nucera, che, da membro della giunta Autolitano, ha omesso di rispondere alle continue richieste della Regione sulla ultimazione dei lavori e della messa a regime, sempre della distrutta chiesa della Ternità. Blaterano di “sistema Gal” per sentito dire, facendo affermazioni apodittiche, non spiegano mai nulla, non sapendo che il Gal ha finanziato, anche a Palizzi, cinque attività imprenditoriali. Non si sono interessati al problema relativo al ritardo di pagamento degli stipendi dei dipendenti comunali, la cui motivazione risiede nel fatto che la banca si è ricordata solo adesso di richiedere la regolarizzazione di circa 1000 reversali d’incasso, relative al periodo gennaio-ottobre 2016, attività che avrebbe dovuto fare il fu ragioniere Plutino, che era evidentemente impegnato nell’attività scellerata e negli accordi sottobanco, regista lo zio, per boicottare e mandare a casa questa Amministrazione e fare una lista con Plutino candidato a Sindaco e la Bevilacqua a suo vice. Ma non gli è riuscito!

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.