Mer. Mag 12th, 2021

I giochi sembravano fatti . Il PD, con un sindaco Canturi agguerrito più che mai,   puntava all’elezione del Presidente del comitato dei Sindaci sin dall’apertura della seduta intorno alle 18. Nel suo primo intervento, il sindaco di Bianco,si era opposto con forza ai colleghi che puntavano ad un accordo ristretto  tra gli undici componenti del comitato così come voleva la prassi. una situazione, quest’ultima, che avrebbe favorito la vittoria del sindaco di Locri Giovanni Calabrese a discapito del loro candidato Rosario Rocca sindaco di Benestare.  Il sindaco Aldo Canturi, chiede l’applicazione dello statuto , il quale prevedeva l’elezione del presidente con una maggioranza dei due terzi nelle prime due sedute ed una maggioranza assoluta nella terza. così  dopo il nulla di fatto nelle prime due votazioni dove il caos è regnato sovrano tra un accordo e una risata. si è passati al nulla di fatto della terza votazione a maggioranza assoluta, dove al candidato sarebbero bastati 17 voti. Anche qua il nulla di fatto con Calabrese che ottiene 14 voti Rocca 16 voti e Franco  Candia 3 tre voti. Il colpo di scena arriva quando si procede alla quarta votazione. la strada di Rocca era ormai in discesa, un solo voto per diventare il nuovo presidente del comitato. Era già partita la quarta votazione quando nella sala si alza il sindaco di Natile di Careri Giugno bloccando la votazione e chiedendo la lettura dello statuto,  perché secondo lui non si stava rispettando il regolamento. A confusione si aggiunge confusione,  A lui di accadono il sindaco Calabrese e il sindaco di Siderno. Dopo un’accesa discussione si prende atto che lo statuto parla chiaro tre sono le votazioni. Al presidente non resta che sospendere il voto e passare al prossimo punto all’ordine del giorno la presa d’atto delle dimissioni del presidente e la sua rielezione.

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.