VOLLEY: SCENDE IN CAMPO TIFFANY, MA PRIMA ERA RODRIGO… E’ POLEMICA

413

Non smette di creare subbuglio il tesseramento, e l’esordio in A2 femminile, di Tiffany Pereira de Abreau nel club femminile del Golem Software Volley Palmi.
A far discutere il fatto che soli pochi anni fa la pallavolista giocava con gli uomini. Tiffany, infatti, era Rodrigo. Un uomo, insomma. Un corpo che le stava stretto e così il cambiamento di sesso. Dopo l’ok della Federazione Internazionale di Pallavolo Tiffany è passata al femminile. La 32enne schiacciatrice brasiliana che in passato ha militato in Francia, Olanda, Indonesia e Belgio è approdata nel club calabrese, con un debutto che ha lasciato tutti a bocca aperta: 28 punti in 75 minuti di gioco.
Eppure quel metro e 94 centimetri di altezza di muscoli e talento ha già dato il via al valzer delle polemiche, soprattutto da parte di chi alludendo alla sua forza fisica, e al fatto che prima fosse un uomo, mette in dubbio la regolarità del suo ingresso in una squadra femminile. “Qualcuno deve darci delle regole e delle norme precise. E se i club iniziassero una ricerca mirata di queste figure per avere dei vantaggi?” ha dichiarato Mauro Fabris, presidente della Lega femminile di pallavolo. Nessun vantaggio, però, secondo l’allenatore Pasqualino Giangrossi che ha specificato come, dopo le cure ormonali e l’operazione, Tiffany non ha più la forza di un uomo: “Da quando è donna ha perso il 60% della sua forza: prima schiacciava a 3,60 metri, ora a 3,15”, ha detto il coach.

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.