ANTIMAFIA: GDF SEQUESTRA GLI ELENCHI DELLE LOGGE DI CALABRIA E SICILIA

339

E’ da tempo che i riflettori sono puntati sul rapporto fra logge massoniche e malavita, questa volta la richiesta di intervento è stata avanzata niente poco di meno che dalla commissione parlamentare antimafia presieduta da Rosy Bindi. Detto fatto lo Scico della Guardia di Finanza sta provvedendo al sequestro degli elenchi, datati 1990 sino ad oggi, degli iscritti alle logge massoniche di Calabria e di Sicilia.

Questo è avvenuto dopo la deliberazione all’unanimità pronunciata dalla Commissione e che interessa le seguenti logge: Grande Oriente d’Italia, Serenissima Gran Loggia d’italia e la Gran Loggia d’Italia degli Antichi Liberi Accettati Muratori.

La richiesta era stata avanzata da tempo ma adesso è diventata realtà per via delle numerose inchieste portate avanti dalla Dda, nonchè dalle forti ipotesi della magistratura che la rete di protezione di cui il superlatitante Matteo Messina Denaro gode, sia proprio decifrabile attraverso questi elenchi top secret.

E allora verranno passati al setaccio uno ad uno i nomi dei membri dopo secoli di silenzio e riservatezza.

Numerosi i commenti indignati dei membri in particolar modo del Maestro del Grande Oriente d’Italia Stefano Bisi, il quale ha dichiarato: “Oggi è stata commessa una palese discriminazione nei confronti di una istituzione libera e secolare come la Massoneria e c’è stata una grave violazione della democrazia e delle leggi dello Stato. Il sequestro degli elenchi dei liberi muratori del Grande Oriente d’Italia appartenenti alle logge di Calabria e Sicilia da parte della Commissione Antimafia è un atto arbitrario e intimidatorio”.

Bisi dichiara inoltre che intende andare avanti nella vicenda denunciando l’illeicità dell’azione subita e l’attacco ai principi fondamentali del libero pensiero.

Intanto la Commissione sta elaborando i dati alla ricerca dell’anello di congiunzione che potrebbe svelare clamorosi retroscena.

SARA FAZZARI 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.