Il Comune di Siderno è pronto a sostenere i genitori di Giada Molinaro, uccisa da un pirata della strada

273

Fa male vedere i propri figli crescere e andare via di casa ma non riuscire a vederli diventare adulti perchè qualcuno te li ha portati via per sempre svuota l’anima. Una perdita che smarrisce, annienta.

I familiari di Giada Molinaro, la giovane di 17 anni travolta e uccisa da un’auto il 14 settembre scorso a Varese hanno rifiutato con un no secco l’offerta avanzata dall’assicurazione di Flavio Jeanne, il pirata arrestato tre giorni dopo l’incidente, e colpevole di non aver prestato neppure soccorso. Un milione di euro prima del processo è stata la proposta ma i genitori non hanno inteso scendere a compromessi.

Pasquale Molinaro e Stefania Marzano, sidernese, pretendono giustizia per Giada, non soldi: la sua vita non ha prezzo, e non intendono permettere a nessuno di monetizzarla macchiando così il suo ricordo.

L’Amministrazione Comunale di Siderno è fiera dell’esempio di amore e integrità morale dimostrato dai genitori di Giada e si dichiara pronta a ogni utile iniziativa che possa alleviare il dolore della famiglia Molinaro.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.