Catanzaro: La Giunta comunale ufficializza l’intitolazione a Mario Foglietti del Politeama

342

Il nome del sovrintendente si affiancherà alla denominazione Politeama. Altre dieci intestazioni di vie e luoghi pubblici e personalità illustri.  La nuova sala stampa del Ceravolo porterà il nome di Orlando Rotondaro 

Undici delibere relative alla intitolazione di strade e aree pubbliche a illustri personaggi del mondo culturale, sociale e sportivo della città sono state al centro della seduta odierna della giunta, presieduta dal sindaco Sergio Abramo, assistito dal segretario generale Vincenzina Sica. Sentite le  proposte del settore servizi demografici, diretto da Antonino Ferraiolo, illustrate dall’assessore Alessio Sculco, l’esecutivo ha dato il via libera all’intitolazione: del Teatro Politeama al già sovrintendente Mario Foglietti, il cui nome si aggiunge a quello “storico” Politeama; dell’ex area industriale Gaslini a “Parco Gaslini” in ricordo dell’imprenditore conosciuto come il re dell’olio e grande filantropo; della strada 27 all’illustre magistrato catanzarese Federico Bisceglia, morto in un incidente stradale; del Centro polivalente di via Fontana Vecchia a Maurizio Rossi, già assessore comunale ai servizi sociali. Inoltre, sono state approvate le proposte di intitolazione: del piazzale sito nel quartiere Mater Domini, tra via Giovanni Patari e via Gravina, dove si svolgono il mercatino settimanale e la Fiera di San Lorenzo, al maestro Luigi De Siena, appassionato di storia; della rotatoria cittadina uscita per via Ferdinando Galiani a Don Francesco Mottola, servo di Dio; della strada da via Carlo Pisacane, altezza via Toraldo, a nuovo lungomare Giovino a “Sergio Ramelli e vittime del terrorismo”. Per il mondo sportivo locale è stato dato l’ok all’intitolazione: della nuova sala stampa giornalisti, area interviste stadio Nicola Ceravolo, al giornalista Orlando Rotondaro, storico commentare sportivo del Catanzaro Calcio; del campo di calcio “B” in sintetico, all’interno dello stesso stadio, recentemente riqualificato, a Vincenzo Rondinelli, ex giocatore del Catanzaro Calcio; di uno dei due campi sportivi presenti all’interno del Parco Gaslini al compianto Nico Bianco, grande studioso di metodi innovativi per quanto riguarda la preparazione atletica, e del campo sportivo “Parco Genziana”, sito nel quartiere Mater Domini, a Vittorio Scarfone che ha contribuito alla formazione di intere generazioni di atleti ed allenatori.
Su proposta del settore cultura, diretto da Antonino Ferraiolo, è stato dato il via libera all’accettazione in via preliminare della donazione alla città di Catanzaro da parte dell’artista Silvio Amelio di 140 opere personali. Infine, la giunta ha approvato una pratica di contenzioso privato dell’area legale-amministrativa-avvocatura, diretta da Saverio Molica, e relazionata dall’assessore Alessio Sculco.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.