Lega Pro – Baclet prima, De Santis dopo. Termina in parità l’incontro tra Paganese e Cosenza

239

In terra campana il Cosenza non va oltre il pari sfiorando la marcatura in diverse circostanze. Al vantaggio di Baclet risponde De Santis che realizza il pareggio dopo un disimpegno errato della difesa rossoblù. Formazioni che al “Marcello Torre” di Pagani si affrontano da un lato, sponda campana, con il 4-3-3 mentre il Cosenza ritorna al 4-2-3-1 con Baclet unica punta. Per la Paganese confermato il tridente formato da Bollino e Cicerelli ai lati con Firenze al centro. Ancora una panchina per il centrocampista Caccetta: al suo posto Ranieri. (Foto pagina facebook della Paganese)

CRONACA – Primo brivido dell’incontro al 2′ con una conclusione di Blondett che termina al lato. La formazione cosentina prova ad attaccare maggiormente gli spazi mentre i locali tentano di partire sfruttando maggiormente le corsie laterali. Il Cosenza attacca e passa in vantaggio al 18′ con Baclet. Sulla respinta del tiro calciato da Calamai si fionda Baclet che con un pallonetto scavalca il portiere reo di aver respinto in malo modo. Al minuto 32 Cicerelli prova il tiro a giro dal lato ma la sua conclusione termina sul fondo. Cicerelli al 36′ si avventa su un pallone accentrandosi e provando una conclusione bloccata centralmente da Perina. Locali vicini alla rete al minuto 39 con un tiro dai 25 metri: l’estremo difensore rossoblù si stende. Firenze dalla sinistra sfiora il pareggio: palla alta. La Paganese al 43′ firma il pari con De Santis. Un minuto di recupero e squadre negli spogliatoi.

Conclusione di Herrera al 7′ della ripresa bloccata senza problemi da Liverani. Primo cambio ospite al 12′: esce Tascone ed entra Parlati. Tiro da calcio piazzato di Baclet al 17′ e Liverani che si stende sul primo palo. La prima sostituzione del Cosenza arriva al minuto 20 con l’ingresso di Mendicino e l’uscita di Baclet. Bollino al 22′ alza un tiro con il sinistro che termina alto. Anche Cicerelli prova la conclusione di controbalzo ben bloccato da Perina. Cavallaro al 27′ abbandona il rettangolo di gioco facendo posto a Criaco. Secondo cambio dei locali: esce Bollino ed entra Zerbo. Il difensore Blondett imbecca una conclusione di testa non inquadrando lo specchio della porta al 32′. Cosenza vicinissimo al vantaggio con Tedeschi ben servito sull’angolo di Criaco: palla colpita di testa fuori di poco. La Paganese torna al 3-5-2 con l’ingresso di Longo che prende il posto di Herrera. L’arbitro decreta 3 minuti di recupero. Nel finale piede sull’acceleratore per il Cosenza ma la Paganese contiene gli avanti silani fino al fischio finale: un punto per entrambe tutto sommato giusto.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.