Locri: Anche Orlando e Grasso alla kermesse di Libera

303

Ci saranno anche il Presidente
del Senato Piero
Grasso e il Ministro della
Giustizia Andrea Orlando
a Locri per la giornata
della memoria e dell’impegno
in ricordo delle vittime
delle mafie. Entrambi
sono attesi il 21 marzo,
due giorni dopo la visita
del Capo dello Stato Sergio
Mattarella. Il Guardasigilli
Orlando interverrà
a margine di un seminario
su “libertà di stampa
tra minacce e querele temerarie.
Il contributo dei
giornalisti italiani nella
lotta alle mafie”, in programma
alle 14:30 all’auditorium
del centro pastorale
in via Caprera. Il
presidente Grasso sfilerà
invece nel corteo di martedì
mattina. Locri sarà
anche protagonista sabato
18 marzo, con con l’incontro
tra i familiari delle
vittime in programma alle
17:30 presso l’auditorium
vescovile. Il piatto forte
sarà tuttavia domenica
mattina, quando alle 10
il Presidente della Repubblica
Sergio Mattarella
incontrerà i familiari
delle vittime allo stadio
comunale di viale Cusmano,
prima della veglia ecumenica
di silenzio, con un
momento di riflessione e
preghiera riservato ai familiari
nella cattedrale di
Santa Maria del Mastro.
La XXII Giornata della
Memoria e dell’Impegno
in ricordo delle vittime
delle mafie, si svolgerà a
Locri e in contemporanea
in 4000 luoghi in tutta
Italia il 21 marzo. Il raduno
dei partecipanti è fissato
alle 8 presso il lungomare
lato nord. Seguirà la
partenza del corteo un’ora
dopo con arrivo in Piazza
dei Martiri per la lettura
dei nomi delle vittime innocenti
delle mafie e gli
interventi di Libera, Avviso
Pubblico e dei familiari
delle vittime. Anche
quest’anno Libera organizza,
grazie alla collaborazione
di molte associazioni,
alcuni momenti di
approfondimento sul tema
delle mafie, che si svolgeranno
nel pomeriggio
del 21 marzo. Le location
scelte dagli organizzatori
per gli incontri saranno
l’auditorium vescovile in
via Caprera, il PalaCultura,
l’aula magna del
liceo “Mazzini” e l’aula
consiliare del Palazzo di
Città. Tra gli ospiti anche
il Procuratore della Dda
di Reggio Federico Cafiero
De Raho, il segretario
aggiunto della Fnsi Carlo
Parisi e la giornalista
Federica Angeli. Intanto
oggi gli amministratori
locresi, con in testa il sindaco
Giovanni Calabrese,
saranno in Prefettura a
Reggio Calabria per mettere
a punto gli ultimi
accorgimenti a garanzia
dell’ordine pubblico.
Ilario Balì

Cronache delle Calabrie

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.