Dom. Mag 16th, 2021

Si è svolta in un clima di festa e di condivisione la manifestazione organizzata in collaborazione con Polo Museale Locri Epizefiri ,  Archeoclub sez. Locri, Comune di Portigliola. I partecipanti confluiti puntualmente alle ore 9,30 al raduno sul piazzale Museo Nazionale sono stati informati del programma e dopo un primo saluto di benvenuto da parte della Dott.ssa Agostino, direttrice del polo museale, si sono incamminati su strada San Cono per raggiungere il Ninfeo di Grotta Imperatore. Intanto gli scuolabus del comune di Sant’Ilario e Locri hanno trasportato gli alunni delle classi seconde di scuola media che il presidente dell’Archeoclub, dott. Nicola Monteleone, e la vice presidente, dott.ssa Tiziana Romeo,  hanno guidato a piccoli gruppi alla visita al Ninfeo con una breve spiegazione anche sul valore simbolico dell’acqua nell’antichità. Il gruppo intanto è arrivato ed ad attendere i partecipanti vi è stato il Sindaco di Portigliola, nel cui territorio ricade il Ninfeo di Grotta Imperatore, che ha espresso la propria soddisfazione per aver dato l’adesione a che questa importante manifestazione si svolgesse nel migliore dei modi. Un breve saluto anche da parte della vice presidente dell’Archeoclub e dal presidente dell’Osservatorio. Successivamente il gruppo ha fatto una breve sosta davanti ai ruderi del frantoio di casa Marafioti ed alla Teca di Pirettina per poi attraversare la piazza antistante il Teatro, chiuso per restauri, ed ha imboccato il cancello dell’area di Petrara per raggiungere la biblioteca  del Casino Macrì dove vi è stata una conversazione tenuta dall’archeologa Maria Maddalena Sica. In circa mezz’ora la dott.ssa Sica ha rappresentato agli astanti gli ultimi studi sui ninfei locresi attraverso una serie di fotografie che hanno reso di facile comprensione tutta la materia trattata sia per la struttura dei Ninfei che per i rituali connessi. La manifestazione si è chiusa con un breve intervento da parte del presidente Rocca  per illustrare l’attività dell’Osservatorio a favore dell’acqua pubblica per favorirne il consumo contro la cattiva abitudine di acquistare quella imbottigliata. La dott.ssa Agostino ha voluto evidenziare che il polo museale di Locri è stato l’unico che ha celebrato questo importante appuntamento della giornata mondiale dell’acqua. Tutti soddisfatti, quindi, e col proposito di ulteriori iniziative di concerto tra i soggetti partecipanti.

 

 

Arturo Rocca- Presidente Osservatorio Ambientale

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.