Mar. Apr 20th, 2021

Le Amministrazione Comunali dell’Unione della Valle del Torbido, di Siderno, di Locri, di Caulonia, di Roccella Ionica, di Gerace, di Ardore, di Sant’Ilario dello Jonio e di Portigliola si sono date appuntamento ieri nella sala conferenze del Palazzo Municipale di Marina di Gioiosa Ionica per avviare il processo partecipativo nell’ambito della costituzione di un Contratto di Costa e di Fiume.
Si tratta di un progetto nato un anno fa dall’esigenza dei comuni della Vallata di rialzarsi dalle criticità derivanti dall’ennesima alluvione. Il Contratto di Costa e di Fiume è uno strumento volontario di programmazione strategica e negoziata che persegue la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori costieri e fluviali, unitamente alla salvaguardia dal rischio idraulico, contribuendo allo sviluppo locale.
Il percorso prevede l’approvazione di un protocollo di intenti e di un Piano d’Azione di durata triennale, che verrà fatto proprio dalla Regione Calabria, la quale provvederà a farlo rientrare nella programmazione dei fondi europei. Ne ha illustrato gli obbiettivi ai nostri microfoni l’assessore all’urbanistica del Comune di Marina di Gioiosa Jonica Isidoro Napoli.

INTERVISTE ALL’INTERNO DI TG NEWS

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.