Sab. Mag 15th, 2021

Torna in aula il processo “bis” per
l’omicidio di Gianluca Congiusta, l’imprenditore
di Siderno assassinato il 24
maggio 2005. Dopo una lunga pausa
dovuta all’attesa per la pronuncia della
consulta quest’oggi giudici avvocati,
imputato e soprattutto i familiari di
Gianluca torneranno a sedersi nell’aula
della Corte d’Appello di Reggio Calabria.
Papà Mario, non ha mai smesso,
neppure per un attimo di cercare e
chiedere giustizia per suo figlio. Non
si è mai arreso e la sua battaglia l’ha
portata avanti a testa alta forte della
stima che in tanti nella Locride e
non solo nutrivano verso il figlio. Il
processo riparte con la Consulta che
ha bocciato la Procura di Reggio Calabria.
I giudici della Corte Costituzionale
hanno dichiarato illegittima
la norma sull’acquisizione delle lettere
di Tommaso Costa, accusato del delitto
dell’imprenditore sidernese. La Dda
reggina aveva, infatti, chiesto l’am-
Omicidio Gianluca Congiusta
Si torna oggi nell’aula d’Appello
missione delle missive; per l’accusa
là c’erano le prove del movente che
avrebbe portato – secondo la Dda- Costa
ad uccidere l’imprenditore sidernese,
delitto per la quale ha avuto un ergastolo
in appello, poi essere annullato
con rinvio dalla Cassazione.

 

CRONACHE DELLE CALABRIE

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.