Gio. Mag 6th, 2021

«È online la versione definitiva
dell’avviso pubblico sulle
dotazioni tecnologiche, rivolto
a tutti gli istituti scolastici statali
della Calabria, finalizzato
all’acquisizione di nuovi metodi
didattici, laboratori e dotazioni
tecnologiche.Lo stanziamento
delle risorse ammonta a quasi 9
milioni di euro, afferenti all’asse
11 “Istruzione e formazione”
del Por Calabria 2014-2020. Il
contributo erogabile è pari al
100% delle spese sostenute dalle
scuole, fino a un massimo
di 60 mila euro». Lo comunica
una nota dell’ufficio stampa
della giunta regionale. «Con
questo bando – ha dichiarato il
presidente della Regione Mario
Oliverio – intendiamo rafforzare
le competenze di base e digitali
degli studenti calabresi, per
permettere loro di competere
con i coetanei europei. Un avviso
che si inserisce nel quadro
delle diverse misure già avviate
all’interno del Por 14-20 rivolte
al sostegno del sistema della conoscenza.
Investire sullo stretto
rapporto che, nelle società moderne,
sussiste tra saperi e crescita
economica, contrastando
innanzitutto la povertà educativa
dei nostri ragazzi, è per noi
una sfida fondamentale».
«Le scuole statali calabresi,
di ogni ordine e grado – si
legge nella nota -, potranno
inoltrare le istanze di partecipazione
sulla piattaforma
informatica appositamente
predisposta all’interno della
pagina dedicata al bando nel
portale CalabriaEuropa. Sarà
possibile presentare l’istanza
di candidatura nella piattaforma
informatica entro 30 giorni
dalla data di pubblicazione del
bando sul Burc. Come meglio
specificato nell’avviso, il file di
riepilogo del progetto, firmato
digitalmente, essenziale ai fini
dell’ammissibilità, potrà essere
inoltrato nella piattaforma informatica
a partire dal decimo
giorno e fino al trentasettesimo
giorno a decorrere dalla data di
pubblicazione sul bollettino ufficiale.
Nello specifico il bando
“Dotazioni tecnologiche, aree
laboratoriali e sistemi innovativi
di apprendimento nelle scuole”
è finalizzato alla concessione
di contributi per: interventi
infrastrutturali per l’innovazione
tecnologica, laboratori di
settore e per l’apprendimento
delle competenze chiave; piattaforme
web e strumenti di apprendimento
on-line a supporto
della didattica nei percorsi
di istruzione e di formazione
professionale». «Tutti gli istituti
scolastici statali calabresi
potranno, quindi – prosegue
ancora la nota -, promuovere
progetti di innovazione tecnologica.
Da un lato potranno
programmare investimenti finalizzati
all’acquisizione di attrezzature
tecnologiche; dall’altro
potranno testare l’utilizzo di
piattaforme e strumenti innovativi
a supporto della didattica
frontale o sperimentare sistemi
di apprendimento anche al di
fuori dell’ambiente scolastico. I
progetti saranno sottoposti a valutazione
dando priorità a quelli
presentati da scuole in cui si
registrano maggiori disagi e più
alta è la dispersione scolastica».

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.