RIACE: NIENTE SOLDI, MIGRANTI IN PROTESTA BLOCCANO LA 106

470

Ci sono volute alcune ore per rimuovere il blocco sulla SS 106 attuato da un gruppo di immigrati a Riace ieri mattina. La protesta, che ha creato non pochi disagi alla circolazione lungo l’arteria stradale principale del nostro comprensorio, sarebbe stata organizzata dagli extracomunitari perchè ancora non sono stati erogati i fondi dei progetti Emergenza Nord Africa a loro destinati.
A Riace attualmente ci sono 150 rifugiati tra cui 30 bambini.
Circa 100 i manifestanti scesi in strada per sollecitare l’erogazione del pocket money. Un contributo dato ai rifugiati e richiedenti asilo ospitati nelle strutture di accoglienza, per le spese quotidiane.
Dopo giorni di protesta pacifica e sciopero della fame, ieri mattina la rabbia è esplosa, e così dopo aver messo di traverso i cassonetti della spazzatura, attorno alle nove i migranti hanno bloccato la statale 106 all’altezza di Riace Marina, causando code chilometriche in entrambe le direzioni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri delle stazioni vicine e quelli della Compagnia di Roccella Jonica, guidati dal capitano Antonio Di Mauro, riuscendo a sedare qualche rissa, ma per molte ore la situazione è rimasta tesa. Alcuni immigrati sono stati anche fermati e condotti in caserma. Non si sono registrati particolari disordini, tuttavia, il gruppo in protesta ha annunciato che se lo sblocco dei fondi dovesse tardare ancora allora continuerà a manifestare.
ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.