Gio. Mag 6th, 2021

I trattati di Roma sono due tra i documenti più importanti per il funzionamento dell’Unione Europea, furono firmati il 25 marzo del 1957 nella Sala degli Orazi e Curiazi di Palazzo dei Conservatori, che attualmente ospita i Musei capitolini: erano presenti i rappresentanti dei governi di Francia, Germania Ovest, Italia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo. Fuori, sotto la pioggia, una folla di persone aspettava che la firma venisse ufficializzata per festeggiare. Fu un momento molto importante, da molti considerato alla stregua della “nascita” dell’Unione Europea, che si realizzò nel 1992 con il Trattato di Maastricht.
I trattati di Roma istituiscono rispettivamente la Comunità economica europea (CEE) e la Comunità europea dell’energia atomica (CEEA).
In occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma (1957-2017) il Comune di Roccella Jonica ha organizzato il convegno – dibattito sul tema: “Quale futuro per l’Europa?”.
L’iniziativa si è svolta nella sala “Domenico Bova” dell’ ex Convento dei Minimi alla presenza, tra gli altri, del sindaco Giuseppe Certomà e del presidente dell’Associazione “Roccella J. – Europa per i gemellaggi” Pietro Commisso. Ha relazionato sul tema del convegno anche il prof. Vittorio Daniele e l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Politiche giovanili, Lavoro e Welfare Federica Roccisano.
INTERVISTE ALL’INTERNO DI TG NEWS

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.