IL SINDACO DI BIVONGI LASCIA. NON SI RICANDIDERÀ ALLE ELEZIONI DI PRIMAVERA

794

Ugo Franco – La notizia che scaturisce dopo il Consiglio comunale di Bivongi per approvare l’unico punto all’odg sul progetto “Hubcultura” è che il sindaco, Felice Valenti, alle prossime elezioni Amministrative di primavera (probabile data 11 giugno) non si ricandiderà. Questo quanto dichiarato ,<<Abbiamo approvato all’unanimità l’unico punto all’odg di questa aggregazione di 50 comuni classificatasi al secondo posto nel prebando regionale e credo ci saranno circa 50 milioni di euro. Desidero comunicare che siamo stati inseriti dal ministero dei Beni Culturali con un importo di 2,5 milioni di euro per il recupero del convento dei SS. Apostoli. Poi, alla prossima Amministrazione lascerò ben 5 milioni di euro tra l’auditorium che sarà finalmente completato, le ex scuole elementari, il dissesto idrogeologico per gli interventi sulle briglie del torrente Pardalà, del fiume Stilaro e Melodare, la tribuna del campo sportivo, il parco Vignali lungo il fiume e l’isola ecologica che il prossimo sindaco dovrà gestire al meglio perché a Bivongi abbiamo problemi di territorio e perciò di spazi>>.

Concluso il Consiglio comunale, il sindaco ha desiderato, nel corso di un’intervista, informare che, non si ricandiderà alla poltrona di sindaco, <<Domani, su Telemia spiegherò le ragioni che m’inducono a non ricandidarmi e non c’é nessuno che mi dice di mettermi di lato. Ho raggiunto un accordo affinché venisse fatta una lista unitaria per il paese nel senso che finiscano gli odi, le divisioni, le polemiche e la nuova Amministrazione possa lavorare con serenità anche perché forte di un bagaglio di 5 milioni di euro. Certo, non giudicheremo i prossimi amministratori per questi milioni già arrivati ma da quelli che si aggiungeranno ai 5 milioni lasciati>>.

Dopo l’annuncio di Valenti si aspetta ora, anche se presto, di conoscere i nuovi cittadini che formeranno la nuova Amministrazione che dovrà guidare il paese per i prossimi cinque anni. Intanto al lavoro dal mese di febbraio per la costituzione di una lista c’é il “Laboratorio Politico Programmatico per Bivongi” che fa capo a Franco Carnovale, ex consigliere comunale e provinciale. Di sicuro, qualche altro gruppo sta lavorando per una seconda lista che, pare, sarà formata da giovani.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.