Mer. Mag 12th, 2021

Si è svolto a Locri il secondo appuntamento del percorso formativo distrettuale avviato dalle Sezioni AIGA di Reggio Calabria, Palmi e Locri, per l’anno 2017: lo scorso 7 aprile, presso la Sala Consiliare, si è tenuto il convegno DAL TRIBUNALE PER I MINORENNI AL TRIBUNALE PER LA FAMIGLIA.

Dopo i saluti istituzionali dell’Avv. Giovanna Suriano quale Coordinatore Area Sud AIGA nonché Presidente Sezione di Palmi, e dell’Avv. Manuela Calautti quale Presidente di Sezione di Locri, l’Avv. Bruno Fiammella, Presidente Sezione Aiga di Reggio Calabria, ha introdotto l’evento, evidenziando l’eccellenza che caratterizza il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria.

L’Avv. Alberto Vermiglio, Consigliere Aiga Sezione di Messina, nel moderare l’evento ha evidenziato le peculiarità della riforma, ponendo l’accento sui rischi derivanti dal trasferimento di tutti gli uffici dell’attuale Tribunale per i minori presso i Tribunali Ordinari; la giustizia minorile, secondo  l’Avv. Vermiglio, richiede una preparazione specialistica. Purtroppo, attualmente,non esiste nei tribunali ordinari una struttura organizzativa che riconosca la residualità di tutte le altre materie rispetto a quella minorile, con il rischio di un affievolimento della tutela per i più deboli e i più piccoli.

Il Dr. Marziale, Garante per l’Infanzia calabria, ha sottolineato l’importanza dell’attività del Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria, che sottrae i figli ai mafiosi, e rappresenta un presidio territoriale di tutela per i minori, che permette di differenziarli culturalmente dagli adulti. Secondo il Garante, l’accorpamento con la materia della famiglia non è accettabile: il diritto di famiglia e quello minorile si incrociano, ma purtroppo è anche vero che i peggiori reati contro il minore vengono spesso perpetrati proprio all’interno della famiglia. Il rischio, con la riforma, è che le nuove sezioni specializzate spostino l’attenzione dal minore al nucleo famiglia. Nel suo contributo, il Garante ha infine sottolineato che con la Sua attività, in un anno, è riuscito a portare in Calabria la rianimazione pediatrica, che sarà presto attivata a Cosenza, per la tutela dellasalute dei bambini.

La Dr.ssa Simona De Leonardis, Segretario della Camera Minorile di Locri, ha espresso un orientamento conforme con quello dele Camere Minorili naizonali, che non condividono la riforma, definita “scellerata”, auspicando la non approvazione dell’attuale disegno di legge, da sostituirsi con un testo che non distrugga le strutture funzionanti attualmente esistenti.

La Dr.ssa Tiziana Catalano, psicologa, dall’alto della sua decennale esperienza quale G.O. Presso il Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria (attualmente in servizio presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, sezione minori) ha illustrato alla vasta platea di Avvocati e psicologi presenti in sala il rischio che, con l’approvazione di questo disegno di legge, il minore perda il diritto di essere ascoltato in un luogo a lui consacrato, come appunto il Tribunale per i Minorenni: attualmente il Tribunale per i minorenni reggino ha in carico oltre 2500 fascicoli, ed è impossibile che un Tribunale ordinario riesca a gestire situazioni emergenziali, come ad esempio quelle dei minori stranieri non accompagnati.

All’evento è seguito un vivace dibattito sulle tematiche oggetto dell’incontro formativo.

Il prossimo appuntamento con la formazione distrettuali delle Sezioni Aiga di Reggio Calabria, Palmi e Locri, è fissato per il mese di maggio a Palmi.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.