Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

ANCHE NOI RISPONDIAMO SEMPRE “BARABBA”

186

Oggi, domenica delle Palme, festa della testimonianza e del martirio, che ricorda l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, in tutte le chiese cattoliche si legge il vangelo sulla Passione di Cristo.In questi versetti, che raccontano la follia dell’umanità che mette in croce il Figlio di Dio, rivediamo il nostro comportamento che, dopo più di duemila anni non è mai cambiato: << Pilato disse loro: “chi volete che vi rilasci: Barabba o Gesù chiamato il Cristo?» ( Matteo 26-27). E la folla presente al più vergognoso assassinio impunito della storia, rispose: << Barabba>>. Proprio come stiamo facendo noi tutti i giorni da Abele in poi, quando, trasgredendo i comandamenti della legge divina, che richiamano in causa il 5° comandamento che dice di non uccidere ( leggi:aborto , pena morte, asssassinii continui contro donne e bambini, guerre fratricide, migranti che muoiono per mancanza di cibo o di medicinali, ospedali che lasciano morire gli ammalati per negligenza o mancanza di posti-letto, persecuzione di uomioni innocenti in nome di una pseudo religione ed, ultimamente anche uccisione di grandi e bambini con gas tossici, ed altro ), gridiamo “Barabba”, levando così alto il nostro “Sia crocifisso” verso Gesù Cristo, perchè,per noi, Dio rappresenta la legge, la legalità, l’obbligo di non poter fare le cose a nostro comodo e piacimento .

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.