Lun. Mag 10th, 2021

È stato Domenico Pallaria ha sollevare la questione, relativa allo spreco di risorse e soldi, che ha investito la Calabria.

Domenico Pallaria, Dirigente del dipartimento infrastrutture e commissario per la depurazione, ha fatto presente come dal 1998 al 2012 in Calabria sono stati spesi 900 milioni di euro per la depurazione. Una cifra davvero enorme.

La cosa più assurda è che nonostante tutti questi soldi spesi, oggi, in Calabria “non c’è un solo depuratore che funzioni come si deve!”

La Calabria con l’adeguamento dei depuratori è molto indietro anche se i finanziamenti per adeguare gli impianti erano già stati trovati nel 2012, ma nel 2015 il ministero scrisse ad Anac e Regione specificando che tutto lo schema preposto, quello del Projet Financing, non poteva più essere applicato, ma a quel punto annullare tutti i contratti sarebbe stato impossibile.

Adesso si preme per il Commissario unico che potrebbe velocizzare sensibilmente le pratiche, perché oggi sono parecchi i Comuni che sono chiamati a gestirsi da soli.

Certamente mancano i soldi, servirebbero 160-170 milioni di euro per intervenire adeguatamente.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.