Ven. Mag 14th, 2021

Sabato 1 aprile, alle ore 9:30, presso la Villa Romana di Palazzi di Casignana, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del lavoro di monitoraggio civico sul progetto “Magna Graecia Teatro Festival 2013” da parte del team “Megale Hellas” composto dai ragazzi del Liceo classico “F. La Cava” di Bovalino. Quest’ultimo è impegnato nel progetto “A Scuola Di OpenCoesione”, percorso innovativo di didattica interdisciplinare che abitua i giovani al monitoraggio civico e alla cittadinanza attiva, introducendo loro delle nozioni tali da far intendere cosa siano i Fondi Strutturali stanziati dall’Unione Europea e le politiche di coesione. L’evento è stato introdotto dalla Prof.ssa Maria Caterina Lo Giudice, referente del progetto e moderatrice della manifestazione. A seguire i saluti della Dirigente Scolastica, la Dott.ssa Caterina Autelitano, che ha lodato l’impegno e gli sforzi dei ragazzi del team “Megale Hellas”. La parola è passata al Sindaco di Casignana, Dott. Antonio V. Crinò, il quale ha manifestato l’esigenza di un operato non campanilistico ma unitario da parte delle amministrazioni comunali, come ha auspicato anche il Dott. Rosario Rocca, Presidente dei sindaci della Locride, al fine di proporre un’offerta turistica completa che possa rappresentare un vantaggio competitivo della regione Calabria. Successivamente sono intervenute le Dottoresse Alessandra Tuzza e Loredana Panetta, rispettivamente presidente e vicepresidente del Centro dell’Europe direct Gioiosa Jonica, le quali hanno sottolineato l’importanza della conoscenza dei fondi strutturali e della loro funzione di strumento delle politiche di coesione. Dulcis in fundo la presentazione dei lavori di monitoraggio da parte del Project Manager del team Giuseppe Strati. Quest’ultimo ha manifestato la scelta dei giovani del La Cava, occupati nel progetto, di monitorare un progetto che ha conosciuto l’intero impiego di tutti i fondi stanziati. Da notare che il team non ha voluto denunciare fenomeni di cattiva gestione delle risorse europee, ma evidenziare un dato positivo della nostra terra quale un investimento correttamente amministrato, con l’auspicio che tali manifestazioni teatrali si rinnovino all’interno della Villa romana, per valorizzare ulteriormente questo prezioso gioiello archeologico. A seguire l’ingegnere Antonio Crinò, appassionato e profondo conoscitore del sito, ha rimarcato l’impegno dell’amministrazione comunale, che dal 1998, si è adoperata per la valorizzazione del sito. Ha altresì avvalorato la necessità di “ragionare in rete” da parte delle amministrazioni comunali al fine di ottenere un rilancio economico dovuto al turismo, che rappresenta la sorgente di ricchezze del territorio calabrese.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.