Sab. Mag 15th, 2021

Riceviamo e pubblichiamo:

Al Sig. Prefetto della Provincia di Reggio Calabria

Al Sig. Sindaco della Città Metropolitana

Al Sig. Dirigente del Settore Edilizia Scolastica della Città Metropolitana

Al Sig. Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria

Al Sig. Dirigente dell’Ufficio VI Ambito Territoriale per la Provincia di Reggio Cal.

Al Sig. Sindaco del Comune di Siderno

Oggetto: Trasferimento delle classi dell’I.P.S.I.A. dalla sede coordinata di Locri al plesso dello stesso Istituto sito in Via Turati a Siderno, a seguito del sequestro dell’immobile di proprietà privata adibito a scuola, disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In relazione a quanto indicato in oggetto, si porta a conoscenza delle Autorità intestate che, grazie al ripristino di alcune aule presso la ex sede dell’Istituto per Geometri nel Comune di Siderno, è stato completato, in data 24 aprile c.m., il trasferimento in detto sito di sette classi dell’Indirizzo “Servizi Socio – Sanitari Odontotecnico”, che fino a ieri erano allocate nel Comune di Locri nell’immobile di proprietà privata, ora posto sotto sequestro. Altre sette classi dell’indirizzo “Manutenzione e Assistenza Tecnica”, prima allocate nel medesimo stabile sequestrato, sono attualmente ospitate presso la sede centrale di questo I.P.S.I.A. in Siderno, Via Mazzini, 2, in aule e in ambienti all’uopo ricavati, attraverso una diversa distribuzione e/o organizzazione degli spazi esistenti. In conseguenza della situazione di assoluta emergenza, non prevista né prevedibile, in cui si è ritrovata, incolpevolmente, questa Istituzione scolastica, si sono purtroppo registrati innegabili disagi e difficoltà nella regolarità della frequenza da parte di molti studenti pendolari, specie quelli provenienti dalla fascia di territorio tra Brancaleone e Locri, appunto per effetto del “trasferimento coatto” della Scuola, ad anno scolastico inoltrato, in un’altra sede e in un altro Comune. Ciò nonostante, si assicura che si farà del nostro meglio per consentire la regolare prosecuzione delle lezioni, fino alla conclusione dell’anno scolastico, apprestando/utilizzando, eventualmente, anche ambienti e/o laboratori esistenti presso le sedi di questo Istituto in Siderno. E’ stato, così, possibile porre rimedio al disagio sofferto fin dal 07 aprile u.s., data del sequestro dello stabile di Via Marconi a Locri. Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria – Ambito Territoriale per la Provincia di Reggio Calabria .  E di questa conclusione lo scrivente intende dare atto, ringraziando sentitamente le Autorità sopra indicate che, ciascuna per la propria competenza, si sono adoperate per portare a soluzione il grave problema insorto, alleviando i disagi per il Personale Docente, il Personale A.T.A. e per gli Studenti delle classi trasferite. In particolare, per la vicinanza e la disponibilità dimostrate, si desidera ringraziare l’Ufficio Scolastico Regionale nelle persone del Direttore Generale Dott. Diego Bouchè e del Vicario Dott. Giuseppe Mirarchi, l’Assessore Metropolitano con delega all’Istruzione Dott. Demetrio Marino, nonchè il Sig. Dirigente del Settore Edilizia Scolastica della Città Metropolitana di R.C. Arch. Giuseppe Mezzatesta. Un sentito ringraziamento si rivolge pure al Sig. Sindaco del Comune di Siderno, Sen. Pietro Fuda che, comprendendo la situazione di estremo bisogno in cui si è ritrovata questa Istituzione scolastica, ha dichiarato, nell’immediatezza del fatto, disponibilità ad ospitare le classi trasferite presso locali di proprietà del Comune. Un particolare ringraziamento va inoltre alla Direttrice dei Servizi Generali e Amministrativi, ai Collaboratori della Dirigenza e a quanti, tra il Personale Docente e A.T.A. di questo I.P.S.I.A., pur nelle giornate di festività e di ferie già programmate, hanno prestato regolare servizio, al fine di organizzare celermente i locali ove ospitare gli studenti. D’altro canto, ho l’obbligo di comunicare quanto appresso: Dopo il trasloco, effettuato da Ditta di trasporti incaricata dalla Città Metropolitana, rimangono allocati nell’immobile sequestrato di Via Marconi a Locri, e quindi ancora da traferire, n° 10 laboratori di settore, che sono tutti necessari per la Scuola, in quanto strettamente funzionali all’attività didattica di un Istituto Professionale. In ogni caso, nell’immediato, al fine di superare le maggiori criticità legate a questo periodo di emergenza, si rivolge rispettosa istanza alle Autorità preposte, in primis all’Assessore e al Dirigente del Settore Edilizia Scolastica della Città Metropolitana, affinchè venga effettuato, al più presto, il trasferimento di almeno due laboratori posti nella sede di Locri, vale a dire un laboratorio odontotecnico ed un laboratorio multimediale, in quanto indispensabili per le esercitazioni propedeutiche e per gli adempimenti connessi agli esami di stato degli studenti delle classi terminali interessate, del resto per come già promesso e concordato nel corso della riunione del 13 aprile u.s., presso la sede del Sindaco Metropolitano di Reggio Calabria, alla presenza dell’Assessore al ramo e dei Dirigenti dei settori competenti in materia. Ciò nell’immediato. In prosieguo, possibilmente non più tardi del mese di giugno, occorrerà provvedere alle complesse operazioni di trasferimento dei laboratori rimasti ancora all’interno della sede di Locri, e ciò al fine di predisporre a tempo le condizioni necessarie per un sereno avvio delle attività didattiche nel prossimo anno scolastico, perché, ove ciò non fosse attuato, ne verrebbero sconvolte le attività stesse e, di seguito, la regolare frequenza degli alunni, i quali, vedendo disattese le loro scelte espresse in fase di iscrizione, potrebbero, nel migliore dei casi, rivolgersi ad altre Istituzioni scolastiche o, addirittura, rinunziare agli studi. Occorre precisare che ove il trasferimento delle classi non venisse accompagnato anche dal contestuale trasferimento delle attrezzature dei vari laboratori, l’attività didattica di questo Istituto (come di qualsiasi altro Istituto Professionale e/o Tecnico) ne risentirebbe pesantemente, anzi ne verrebbe svuotata di contenuto. Nel ringraziare ancora per l’attenzione dimostrata per questa Istituzione Scolastica, si coglie volentieri l’occasione per porgere distinti ossequi

Il Dirigente Scolastico

Gaetano Pedullà

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.