Gio. Gen 21st, 2021

COSENZA – SIRACUSA 1-2

COSENZA (4-3-3): Perina 5,5; Corsi 4,5 Tedeschi 5,5 Blondett 5,5 D’Orazio 5; Mungo 6 (6′ st Cavallaro 5) Ranieri 5,5 (27′ st Calamai 5,5) Caccetta 5; Letizia 5,5 (7′ st Baclet 5,5) Mendicino 5 Statella 5. In panchina: Saracco, Pinna, Capece, Criaco, Meroni, D’Anna, Madirgali. Allenatore: De Angelis 5

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro 6,5; Brumat 6 Turati 6 Pirrello 6,5 Malerba 6; Giordano 6,5 (19′ st Palermo 6) Spinelli 6,5; Dentello 6 De Silvestro 6,5 (45′ st Dentice sv) Valente 6 (27′ st Russo 6); Scardina 6,5. In panchina: Gagliardini, Diakite, Longoni, Persano, Toscano, Cossentino. Allenatore: Sottil 6,5

ARBITRO: Cudini di Fermo 5

MARCATORI: 29′ pt De Silvestro (S), 5′ st Pirrello (S), 48′ st rig. Baclet (C)

NOTE: spettatori 3mila circa di cui una ventina ospiti. Ammoniti: Corsi (C), Giordano (S), De Silvestro (S), Malerba (S). Angoli: 7-4 per il Cosenza. Recupero: 0′ pt, 4′ st

COSENZA – Il Cosenza ferma a quota tre la striscia di risultati utili consecutivi perdendo in casa contro il Siracusa. De Silvestro prima e Pirrello poi decretano la vittoria dei biancoazzurri. A nulla è valsa la rete di Baclet nel finale. Inizio promettente per i silani che per oltre 65 minuti hanno offerto una prestazione non sufficiente creando poche occasioni da rete.

Partita importante in ottica play-off per entrambe le squadre. Il Cosenza vuole continuare a fare bene dopo la vittoria esterna di Monopoli. Il Siracusa, invece, cerca punti importanti per stazionare in una posizione ottimale in vista della fine del torneo. Silani in campo con il 4-3-3, siciliani che optano per il 4-2-3-1 con Scardina unica punta (foto Farina).

CRONACA – La prima occasione dell’incontro segna il minuto 3. Mungo si invola dal lato destro servendo Letizia che di piatto, però, non centra la porta di Santurro. I padroni di casa provano a fare la partita mentre gli ospiti cercando di ripartire in contropiede. Al quarto d’ora di gioco Mungo non inquadra lo specchio della porta dopo un fraseggio ad ampio campo con i propri compagni. Al 29′ il Siracusa passa in vantaggio con un colpo di testa di De Silvestro su assist di Malerba. Silani che provano a reagire ma l’impostazione delle azioni non dà esito positivo. Il primo tempo non decolla e il Cosenza si reca negli spogliatoi in svantaggio contro il Siracusa.

Al 3′ della ripresa Mungo deposita la palla in rete ma l’arbitro ferma tutto per sospetta posizione di fuorigioco. Subito dopo miracolo di Blondett che sulla linea salva un tiro avversario. Dopo 120 secondi Pirrello di testa fa centro portando il Siracusa sul 2-0. Doppio cambio al 6′ per il Cosenza: escono mungo e Letizia ed entrano Cavallaro e Baclet. Al minuto 11 Scardina sfiora il tris con un colpo di testa ravvicinato. Al minuto 13 Dentello impegna Perina che manda in angolo. De Angelis opta per un 4-2-4 cercando di riaprire l’incontro del “Marulla”.

Primo cambio per gli ospiti al 19′: esce Giordano che lascia il posto a Palermo. Al 27′ Calamai prende il posto di Ranieri mentre per i siciliani Valente esce per fare spazio a Russo. Spinelli calcia al 33′ dalla distanza: palla fuori. Mendicino al minuto 39 sfiora la marcatura con un pallonetto che non inquadra la porta. Ultima sostituzione ospite: al 45′ esce De Silvestro ed entra Dentice. Cudini di Fermo assegna 4 minuti di recupero. La rete su rigore di Baclet non serve ai fini del risultato: ennesima sconfitta al “Marulla”.

_____________________________________________________________________

VIBONESE-CATANIA 1-1

VIBONESE: Russo; Franchino, Minarini, Moi, Legras (dal 83’ Bubas), Saraniti, Sowe, Yabre (dal 66’ Piroska), Viola, Manzo, Favasuli (dal 89’ Sowe Jr). All. Campilongo. A disp: Mengoni, Sicignano, Scapellato, Torelli, Tindo, Lettieri, Di Curzio.

CATANIA: Pisseri; Parisi, Marchese, Gil, Djordjevic; Biagianti (dal 47’ Di Cecco, dal 75’ Barisic) , Scoppa, Bucolo; Di Grazia (dal 60’ Russotto), Tavares, Mazzarani. All. Pulvirenti. A disp: Martinez, Mbodj, Di Stefano, Fornito, De Rossi, Piermarteri, Manneh.

Reti: Viola (V) al 67’, Barisic (C) al 80’.

Ammoniti: Gil (C), Scoppa (C), Favasuli (V), Mazzarani (C)

VIBO VALENTIA- Una Vibonese pimpante e propositiva blocca il Catania al “Luigi Razza” e lascia anzi, anche in questa occasione (dopo l’ultimo beffardo pari interno col Monopoli), parecchio spazio ai rimpianti.

Dopo l’ennesima rete di Viola al 67′ st, sugli sviluppi di un angolo e con la deviazione di Tavares, infatti, il pareggio arriva ancora una volta nei minuti finali: non nel recupero ma all’80’st, ad opera di Barisic.

Rossoblù di Campilongo ora a 31 punti in classifica, ad una sola lunghezza dal Catanzaro (sconfitto a Reggio) e con un punto di vantaggio dal Taranto. Favasuli e compagni avanzano in classifica, nonostante qualche beffa di troppo: la salvezza è ancora possibile.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.