Lun. Mag 17th, 2021

In merito all’ignobile e inspiegabile  attacco perpetrato – a mezzo stampa- nei confronti del Capogruppo di minoranza della Lista Impegno e Trasparenza-PD, avv. Antonio Cavo e dei signori consiglieri comunali di opposizione, da parte del primo cittadino della Città di Locri, il Movimento Politico Culturale per la Città – Libera Polis – esprime piena e convinta solidarietà ai cinque consiglieri comunali impegnati a rappresentare un pensiero libero, in una città dove parecchie volte, invece, è emerso un pensiero autoritario e prevaricatore e, nello stesso tempo,  impegnati quotidianamente e da sempre, con le loro azioni, a perseguire i valori di legalità, solidarietà, cultura, uguaglianza e giustizia sociale.

Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera il 21 marzo, durante la giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, dal palco di Piazza dei Martiri invitava tutti a lavorare per la Città educativa. Non possiamo che accogliere questo appello invitando tutti a lavorare sinergicamente in tal senso, in primis da parte di coloro che rivestono ruoli istituzionali nella nostra Città.

Chiediamo quindi al sindaco Giovanni Calabrese, nell’accogliere  l’appello di Don Ciotti, di percorrere la strada di una Città educativa, di una città che sappia dare l’esempio  non invocando una giustizia “cittadina” che nemmeno per semplice “provocazione” può essere invocata da nessuno, a maggior ragione da un primo cittadino.

Il Movimento Politico Culturale Libera Polis

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.