Lun. Mag 17th, 2021

Con riferimento alle fantasiose e confuse dichiarazioni del Cons. Mesiti, in merito al finanziamento della scuola elementare centro, l’Amministrazione Comunale di Marina di Gioiosa Ionica dichiara quanto segue:

“Ancora una volta il Consigliere di minoranza Mesti, in spirito solitario e fidandosi dei “si dice”, si avventura, con il suo ormai noto atteggiamento approssimativo, in giudizi, congetture e strali, tanto infondati quanto finalizzati a disseminare nella cittadinanza notizie false, continuando ad alimentare un clima diffuso di sfiducia e sospetto, quando invece Marina di Gioiosa Ionica avrebbe bisogno di equilibrio e serenità. Abbiamo sempre sperato di avere a che fare con un oppositore costruttivo e responsabile, ma ogni giorno, invece, troviamo conferma al fatto di essere al cospetto di chi tende solo all’insulto e alla denigrazione.
Per venire al merito – poco, pochissimo – delle invettive del Consigliere di minoranza Mesiti, occorre, anzitutto, mettere un punto chiaro e fermo: il Comune di Marina di Gioiosa Ionica non ha perso il finanziamento da 1.400.000,00 per la scuola elementare, ottenuto dall’Amministrazione Femia. Quello che è avvenuto è molto più semplice e ridimensiona, drasticamente, il tono catostrofistico del Cons. Mesiti. Nello scorso mese di agosto questo Ente ha ricevuto una semplicissima, burocratica e dovuta comunicazione di avvio del procedimento, alla quale non ha fatto seguito alcuna revoca del contributo. Immediatamente ci siamo mossi sia con il Viceministro alle Infrastrutture, Riccardo Nencini e sia con il Presidente ANCI, Antonio Decaro. La problematica, ad oggi, è allo studio del Governo e dei ministeri competenti, poiché riguarda numerose altre amministrazioni locali, che, di punta in bianco, si sono viste imporre dal Governo Renzi dei termini perentori brevissimi – mai stabiliti prima – per compiere atti particolarmente complessi.
L’attuale Amministrazione, al contrario di quanto afferma il Cons. Mesiti, è stata tutt’altro che inerme, anzi. Quando ci siamo insediati, dopo tre anni dall’ottenimento del finanziamento, tutto era fermo, bloccato. Non un solo atto era stato compiuto. Immediatamente ci siamo messi a lavoro e il 13 Gennaio 2014, dopo appena un mese dalla nostra elezione, veniva inviata alla Stazione Unica Appaltante di Reggio Calabria la documentazione per la procedura ad evidenza pubblica per la scelta dei progettisti. La SUAP reggina impiegava un anno intero per definire la gara, aggiudicandola il 16 Gennaio 2015. Successivamente, altre lungaggini, che portavano a stipulare il contratto con i progettisti il 13 Maggio 2015. Si avviava la fase di progettazione, che procedeva speditamente, salvo impantanarsi nella solita burocrazia. Infatti, il 4 Novembre 2015 venivano trasmessi gli atti all’Ufficio Tecnico Regionale (ex Genio Civile), che però rilasciava il proprio obbligatorio parere dopo una serie estenuante di solleciti, solo il primo Febbraio 2016. A questo punto, il 3 Marzo 2016 venivano trasmessi gli atti alla SUAP di Reggio Calabria per l’individuazione dell’impresa esecutrice dei lavori. La SUAP impiegava un mese per la pubblicazione della gara e solo l’8 Luglio 2016 la aggiudicava provvisoriamente. Ovviamente, a corredo di tutto, sono seguite interiettive antimafia, ricorsi al TAR e provvedimenti di sospensione sul lavoro svolto dalla SUAP.
Ma c’è di più.
Qualche giorno addietro abbiamo inoltrato a Regione Calabria due richieste di contributo, una, con un corposo e completo progetto esecutivo cantierabile, da Euro 2.040.000,00 per la scuola elementare centro e una da Euro 383.000,00 per la scuola di Spilinga, che hanno buone possibilità di essere finanziate.
Questa la verità del fatti e queste le azioni, serie, poste in essere dall’Amministrazione Comunale di Marina di Gioiosa Ionica”.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.