Ven. Mag 14th, 2021

Non si arrende don Antonio Magnoli. Il prorettore del Santuario di Polsi proprio non ci sta ad assistere inerme al continuo depotenziamento ed al degrado patito dall’ospedale di Locri. Reparti fatiscenti, carenza di personale, attrezzature vetuste, posti letto insufficienti. Problemi che hanno spinto il sacerdote a organizzare a Locri davanti le porte del pronto soccorso del nosocomio della Locride una manifestazione di protesta pacifica. Una iniziativa voluta per attirare l’attenzione della politica e che ha visto l’adesione al sit-in anche di alcuni operatori sanitari stremati dal continuo stato d’emergenza dello spoke.

INTERVISTE ALL’INTEWRNO DI TG NEWS

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.