POVERO DANTE

303

Da oggi inizia una nuova rubrica sul nostro sito a cura del grande poeta Franco Blefari, si chiama “Il Pianerottolo” dal titolo di un programma del 1979 di TeleJonica che fu il primo talk show televisivo nella Locride. In questa nuova rubrica Franco Blefari ci racconterà fatti e curiosità e anche poesie.

Ecco il primo articolo di questa nuova rubrica

di Franco Blefari

Il linguaggio volgare e scurrile impazza non solo sui social, ma anche nelle trasmissioni d’intrattenimento e sportive della TV Nazionale di Renzi e dei programmi politici e di denuncia sociale. Cosa sta succedendo alla nostra lingua nazionale? Secondo me è mancanza di cultura di tutte quelle persone che non potendo dare toni persuasivi e concettuali alle loro argomentazioni, scadono nella parolaccia per dare più forza a ciò che dicono. Povero Dante – mi verrebbe di dire -, chissa come reagirebbe, ascoltando in TV i rappresentanti di alcuni partiti politci che saettano parolacce offensive per annientare i loro nemici politici, Ormai tante parolacce da taverna scozzese, che servono per definire il fondo schiena e altri organi vitali del corpo, anche se non nobili, ma importanti, sono entrate con molta disinvoltura nel nostro vocabolario e nel nostro linguaggio quotidiano da non farci più gridare allo scandalo. Certamente,il caro vecchio Dante avrebbe reagito, se non scuotendo le scarpe e stracciandosi le vesti, declamando i suoi versi dove parla di “nave senza nocchiero in gran tempesta / non donna di provincia ma bordello”. A proposito di quell’Italia politica ( e non culturale ) che stiamo vivendo.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.