Ven. Mag 14th, 2021

Polistena (Reggio Calabria). Una tragica fatalità. Non ci sarebbe altra spiegazione, almeno al momento, in merito alla morte del professor Raffaele Zurzolo,il cui cadavere carbonizzato è stato rinvenuto all’interno della sua abitazione dai vigili del fuoco, Carabinieri e Polizia. La tragedia si sarebbe consumata proprio all’interno della casa – in via Santa Marina – dove l’anziano risiedeva. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, infatti, per l’ottantenne sarebbe stato fatale un corto circuito causato da una perdita d’acqua. Per lui non c’è stato nulla da fare. Per gli accertamenti del caso, sul posto, sono giunti oltre ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine, anche tecnici ENEL.
Zurzolo era una persona molto conosciuta e apprezzata a Polistena. Poeta, scrittore, drammaturgo e docente (era laureato il lettere classiche), è stato un autentico punto di riferimento per generazioni di giovani che grazie a lui si sono avvicinati alla cultura e all’amore per la propria terra, un sentimento sempre presente nell’opera del povero Professor Zurzolo. F.C.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.