Mer. Mag 12th, 2021

Oggi non è solo la festa del lavoro ( che non c’è!), ma è quella del pellegrinaggio alla Madonna della Grotta di Bombile ( che nemmeno c’è più), ed il pensiero torna indietro nel tempo, a quel giorno, quando tutto un paese partiva a piedi per andare al santuario cantando “A li peduzzi di nostra Madonna / nuiatti divoti venimu a pregari”.. Don Bruno, Maria d”i Gazzusi, Peppinuzza d”u Bar, Manuela Condemi, Grazietta d”u Zzumpa e tutta quella gente vogliosa di socializzare e di ridere, attraverso i viali di campagna che portavano a Bombile. La gente offriva caffè dal thermos e dolci fatti in casa. Sotto il sole di maggio fiorivano gli amori… cantando qualche canzone dell’epoca. Se a qualche ragazza dicevi: Ti voglio bene, si metteva a piangere, oggi, invece, si mette a ridere. E’ il tempo che passa! E’ l’uomo che cambia! In peggio.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.