Gio. Gen 28th, 2021

Nel Cara di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, “c’era mangiare che non bastava mai. Abbiamo filmato anche la qualità del cibo: noi di solito quel cibo lo diamo ai maiali. C’erano delle società create appositamente per rifornire i pasti e con questi soldi hanno comprato cinema, teatri, decine di appartamenti, macchine e barche di lusso, terreni”. A parlare è il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri. Che così ha commentato l’operazione Johnny, con 68 arresti, che ha smantellato la cosca Arena, tra cui Leonardo Sacco, Governatore della “Fraternita di Misericordia”, l’Ente che gestisce il Centro di Isola. L’inchiesta, secondo i magistrati di Catanzaro guidati dal procuratore Nicola Gratteri, ricostruisce quello che accadeva dentro il Cara di Isola Capo Rizzuto, come si muoveva la cosca e chi era il “colletto bianco” degli Arena che gestiva per conto della famiglia di ‘ndrangheta i contratti di appalto e forniture con la Prefettura per i 1.500 migranti ospiti di quella che è considerata la più grande struttura d’accoglienza d’Europa, con i suoi cinque ettari di superficie. Secondo l’accusa degli oltre 100 milioni di euro assegnati alla struttura, almeno 30 sarebbero stati dirottati verso i clan. Oltre ai fermi, sono scattai i sequestri di appartamenti e macchine di lusso.
Sfruttando il ruolo di Leonardo Sacco, la cosca Arena aveva messo le mani anche sui centri di Lampedusa, 4 milioni di euro di appalti che venivano affidati a imprese appositamente costituite dagli Arena e da altre organizzazioni criminali del comprensorio, che si dividevano così i fondi comunitari riservati ai profughi. L’inchiesta Johnny, che prende il nome da un maresciallo dei Ros che ha seguito l’indagine fino a qualche settimana fa, quando è stato stroncato da un male incurabile, ha visto impegnati 500 tra carabinieri del Ros e del reparto operativo, nucleo investigativo di Catanzaro, le squadre mobili di Crotone e Catanzaro, finanzieri del nucleo di polizia tributaria e della compagnia di Crotone e i comandi centrali di tutte e tre le forze investigative.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.