Ven. Mag 14th, 2021

COSENZA – MATERA 2-1

COSENZA (4-4-1-1): Perina 7; Corsi 6 Tedeschi 6,5 Blondett 6,5 Pinna 6; D’Anna 7 (38′ st Caccetta sv) Ranieri 6,5 Calamai 6,5 Statella 6,5; Mungo 6,5 (31′ st Baclet 6); Mendicino 6,5 (38′ st Cavallaro sv). In panchina: Saracco, Quintiero, Capece, Criaco, Meroni, Bilotta, Baclet, Collocolo, Stranges, Madrigali. Allenatore: De Angelis 6,5

MATERA (3-4-3): Tozzo 6; Ingrosso 5,5 De Franco 6 Mattera 6; Di Lorenzo 5,5 Armellino 6 De Rose 5,5 Casoli 5; Perez 6,5 (37′ st Strambelli sv) Carretta 6 Negro 6,5 (43′ st Armeno sv). In panchina: D’Egidio, Scognamillo, Infantino, Meola, Moudoumbou, Dammacco, Biscarini, Salandria, Lanini. Allenatore: Auteri 5,5

ARBITRO: Giua di Olbia 5

MARCATORI: 22′ pt Blondett (C), 30′ pt rig. Negro (M), 25′ st Statella (C)

NOTE: spettatori 4586 di cui 171 ospiti. Al 27′ espulso Casoli (M) per fallo di reazione. Al 29′ st allontanato Auteri (M) per proteste. Al 43′ st espulso Pinna (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Mattera (M), De Rose (M). Angoli: 4-1 per il Matera. Recupero: 2′ pt, 4′ st

COSENZA – Il primo round dei playoff dice Cosenza (foto Farina). Al “Marulla” vincono i silani che si proiettano alla sfida di mercoledì con due risultati su tre a favore.

Partita d’andata degli ottavi di finale di Lega Pro. Il Cosenza si gioca le D'Anna Cosenza - Matera ph farina proprie carte al “Marulla” contro il Matera che ha saltato un turno essendo finalista perdente della Coppa Italia. Ritorna dal primo minuto Tedeschi al centro mentre Pinna viene spostato a sinistra. Non ce la fa D’Orazio costretto come Letizia a saltare l’incontro con i lucani. Il Matera, invece, non può contare su Papini. Confermato il 3-4-3 dei biancazzurri con il tridente d’attacco formato da Carretta al centro con Negro e Perez ai lati. Per il Cosenza spazio al 4-4-1-1 con Mungo dietro la punta Mendicino.

Cosenza - Matera ph farinaCRONACA – Primi minuti di studio da parte di entrambe le squadre. Più proiettato in avanti il Matera mentre il Cosenza studia l’avversario cercando di colpirlo in contropiede. Il primo tiro della gara arriva al 15′ con una conclusione alta da parte dell’ex di turno De Rose. Dopo due giri di orologio i calciatori silani recriminano un tocco di mano in area: Giua di Olbia lascia proseguire il gioco. Il Cosenza passa in vantaggio al 22′. Pinna batte un calcio di punizione sul quale si avventa Blondett che segna di testa l’1-0 per i silani. Al 30′ l’arbitro fischia un calcio di rigore per l’atterramento di Perez. Dal dischetto va Negro che non sbaglia spiazzando Perina.

Partita tesa vista l’alta posta in palio questa sera al “Marulla”. Le squadre si fronteggiano a viso aperto attaccando sulle loro rispettive fasce di competenza. Il Matera ci prova dalla sinistra con Negro: Perina si stende e blocca. L’arbitro assegna due minuti di recupero. Nel finale Perina ancora una volta si oppone ad una conclusione ravvicinata di Negro.

Secondo tempo senza cambi per le due squadre. Il Cosenza al minuto 11 sfiora il vantaggio con un tiro di Statella che, essendosi defilato più del dovuto, non riesce a centrare lo specchio della porta. Perez al 13′ da l’illusione della rete spedendo la palla sulla parte esterna. Dopo 240 secondi Corsi la mette nel mezzo e Mendicino ci prova di prima: sfera sul fondo. Calamai smarca un avversario e accentrandosi serve la palla per Ranieri che sbaglia il tiro.

Al 25′ contropiede fulminante del Cosenza con Mungo che scambia con D’Anna. L’esterno rossoblù la mette al centro per Statella che di piatto fa centro. Il Matera perde la testa e al 27′ resta in dieri per l’espulsione di Casoli. Subito dopo espulso anche Auteri per proteste. Al 31′ Mungo esce per fare spazio a Baclet. De Angelis opta per il classico 4-4-2. Armellino prova a riaprire l’incontro al 34′ ma Perina si stende e devia fuori. Lato Matera Perez esce per lasciare il posto a Strambelli. Il Cosenza, invece, fa uscire Mendicino e D’Anna per fare posto a Cavallaro e Caccetta. L’allenatore dei silani schiera un 4-5-1 con Baclet unica punta. Pinna commette un fallo che gli costa al 43′ il doppio giallo: ristabilita parità numerica in campo. Nei 4 minuti di recupero non accade più nulla: vittoria importante in vista del ritorno di Matera.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.