Mer. Mag 19th, 2021

Negli ultimi giorni, in concomitanza con il “ponte” del 1° maggio sono stati effettuati dei servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri.

Oltre 150 i militari delle Compagnie di Locri, Bianco e Roccella Jonica, impiegati in una mirata attività svolta nei 42 comuni della Locride, che ha recepito anche le indicazioni fornite dal Prefetto Michele Di Bari in sede di in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

I servizi hanno avuto una finalità più che altro preventiva, al fine di impedire la commissione di reati di natura predatoria da un lato e, dall’altro, assicurare l’ordinata circolazione stradale che, ha subito un notevole incremento dovuto alle gite “fuori porta” delle numerosissime persone che dalle città si sono recate nelle località turistiche e balneari di questa giurisdizione.

In particolare sono stati allestiti numerosi posti di controllo alla circolazione stradale e una capillare vigilanza sulle tante persone/auto in movimento.

All’esito dei mirati servizi:

  • i Carabinieri del N.O.RM. – Aliquota Radiomobile – della Compagnia di Locri,

unitamente ai colleghi della locale Stazione hanno tratto in arresto, nella fragranza di reato, CATALDO Antonio, 60enne del posto, già noto alle FF.OO.,  per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale di P.S.. In particolare l’uomo, in atto sottoposto alla predetta misura di prevenzione, ritenuto ai vertici dell’omonima famiglia di ‘ndrangheta, è stato sorpreso per le vie cittadine alla guida di un’autovettura. L’arrestato, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato associato presso la Casa Circondariale di Locri

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.