LOCRIDE: ‘STEP’ E I GIOVANI PARTE ATTIVA DEI PROCESSI DECISIONALI

298

Democrazia digitale, innovazione tecnologica e partecipazione dei giovani ai processi di presa delle decisioni pubbliche. Sono stati i temi del progetto europeo STEP sostenuto dalla Commissione Europea nell’ambito del programma quadro Horizon 2020, che sono stati discussi nel corso dell’evento transnazionale che si è svolto nella Locride nei giorni scorsi. Ad ospitare la presentazione dei lavori il Comune di Siderno.
Nell’ambito dell’evento si è visto un momento di profondo confronto con gli ospiti europei rappresentanti di primarie società tecnologiche e di enti pubblici partner di Step.
Il progetto transnazionale Step, acronimo di “Societal and political engagement of young people in environmental issues” (l’impegno civico e sociale dei giovani sui temi dell’ambiente) prevede la costruzione di una innovativa piattaforma di e-partecipation per consentire ai giovani cittadini di confrontarsi sui temi ambientali e per sottoscrivere petizioni online. Le quattro sedi designate in tutta Europa per la sperimentazione della piattaforma, e i cui rappresentanti si sono incontrati a Siderno, sono: l’area della Locride in Italia attraverso il coordinamento del Comune di Sant’Agata del Bianco guidato dal sindaco Domenico Stranieri; la Spagna con i Comuni di Valdemoro e Mollet del Valles; la Grecia, con la città di Salonicco e la regione di Creta; la Turchia, con la città metropolitana di Hatay.
Un momento importante per la Calabria e per il piccolo Comune di Sant’Agata del Bianco che, per primo, ha modificato il proprio Statuto sui dettami di Step, rendendo i giovanissimi parte attiva dei processi decisionali e alle forme di comunicazione digitale.
ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.