MUSEI: ANNULLATA LA NOMINA DEL DIRETTORE DA RECORD DEL MUSEO DI RC

225

Il Tar del Lazio ha bocciato la nomina di cinque dei venti nuovi super-direttori, anche stranieri, dei musei italiani. Il Tar ha ritenuto che non ci fossero le condizioni per aprire le selezioni a candidati internazionali e sette dei direttori sono stranieri.
Appresa la notizia, il ministro Franceschini ha convocato una conferenza stampa nel corso della quale ha annunciato il ricorso al Consiglio di Stato. “Sono preoccupato per la figura che l’Italia fa nel resto del mondo, e per le conseguenze pratiche perché da oggi alcuni musei sono senza direttore”, ha affermato. La sentenza del Tar del Lazio ha riguardato anche la nomina del Direttore Carmelo Malacrino al vertice del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Responsabile dello straordinario rilancio vissuto dal Museo che aveva toccato cifre, in termini di numero di visitatori, nell’ultimo periodo da capogiro. In attesa degli esiti della vicenda, la sola azione amministrativa è stata affidata al Direttore del Polo museale della Calabria, dottoressa Angela Acordon. Tuttavia, resta bloccata la programmazione, già avviata, dell’offerta estiva. Una mostra temporanea doveva essere inaugurata già sabato e due grandi mostre erano già state inserite in calendario per i mesi estivi, con importanti prestiti da collezioni e altre realtà museali. Altri eventi erano in definizione per poter aprire la terrazza panoramica al pubblico. Purtroppo anche altre attività subiranno dei rallentamenti. Un particolare impegno è stato profuso per poter aprire la biblioteca al pubblico, con arredi e nuove dotazioni bibliografiche. E ancora il riordino dei materiali dei depositi e la loro reinventariazione, nonché la realizzazione di un laboratorio di grafica e documentazione per gli archivi e i depositi, con un investimento di oltre 50.000 euro.

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.