Gio. Mag 6th, 2021

A Crotone il sogno salvezza non solo resta vivo ma diventa sempre più concreto. Allo Scida la squadra di Nicola batte 1-0 l’Udinese, incassa il settimo risultato utile consecutivo e accorcia le distanze su Empoli (-1) e Genoa (-2), battuti da Cagliari e Palermo. Nel primo tempo i calabresi sbloccano il match al 18′ con Rohden e sfiorano il raddoppio con Falcinelli. Nella ripresa Felipe centra il palo e il Crotone prende una traversa con Trotta, ma il risultato non cambia più.

Sette partite, cinque vittorie e due pareggi. E’ questo l’incredibile ruolino di marcia del Crotone, che continua a inseguire l’impresa-salvezza. Con un cammino da Champions, gli uomini di Nicola continuano a mettere pressione a Empoli e Genoa, che ora nelle ultime due giornate di campionato dovranno guardarsi davvero le spalle. Un arrivo a pari punti con i toscani, infatti, sarebbe tutto a favore dei calabresi, in vantaggio negli scontri diretti. Allo Scida vince la voglia di restare in Serie A. A discapito del gioco, infatti, gli uomini di Nicola continuano a far punti pesanti. Questione di grinta e di voglia di stupire. A 180′ dalla fine del campionato, il Crotone è ancora in corsa per la salvezza. Merito di un gruppo che ci ha sempre creduto e di una dirigenza che ha scelto la via della continuità tecnica per inseguire un sogno quasi impossibile.

Allo Scida l’avvio del match è di marca bianconera. Badu ha subito la palla per il vantaggio, ma spara alto col piattone. In palio ci sono punti pesanti per i calabresi e la palla scotta tra i piedi della squadra di Nicola. Così l’Udinese riesce a manovrare meglio e ad occupare bene gli spazi salendo con gli esterni. A sinistra tocca ad Adnan spingere e Cordaz rischia grosso su un destro a giro dell’iracheno. Dall’altra parte sono invece De Paul e Widmer ad aumentare i giri.

Fino al 18′ si gioca a ritmi blandi, poi i risultati sugli altri campi svegliano i calabresi, che affondano il colpo sulla sinistra con Trotta e sbloccano la gara con Rohden. In vantaggio, il Crotone serra le linee e abbassa il baricentro, puntando tutto sulle ripartenze. De Paul ha la palla buona per il pareggio, ma Cordaz è attento. Dall’altra parte Scuffet si salva su un tiro velenoso di Sampirisi. Con i calabresi impegnati a difendere il risultato, è l’Udinese a prendere in mano il match. La manovra bianconera è fluida ed efficace fino al limite, ma poi si spegne sulla trequarti. Zapata prova a far valere il fisico, ma sbatte contro il muro rossoblù e il Crotone riprende coraggio. Falcinelli, in palla, è l’uomo più pericoloso di Nicola. E solo un grande intervento di Scuffet evita il raddoppio dei pitagorici, che chiudono il primo tempo in attacco.

La ripresa si apre con Falcinelli ancora pericoloso e con l’Udinese cha alza il ritmo. In mezzo al campo sale in cattedra Badu, che gioca d’anticipo e avvia la manovra verticalizzando rapidamente sulle punte. Con poca qualità in mediana, si lotta su ogni palla. La squadra di Delneri prova a colpire sul calci piazzati e va vicina al pareggio con Felipe, che prima impegna Cordaz e poi centra il palo.

Il Crotone però non rinuncia ad attaccare. L’intesa tra Trotta e Falcinelli c’è e l’Udinese è costretta a pensare ancha alla fase difensiva. Quando ha spazio, il Crotone spinge dalla parte di Nalini e Trotta centra la traversa con un bel colpo di testa. Ordinato e agguerrito, il Crotone prova a piazzare il colpo del ko. Scuffet salva il risultato su Rosi, poi Falcinelli segna, ma è in fuorigioco e Fabbri annulla. Complice il caldo, nel finale si soffre e cala il ritmo. Il Crotone prova ad addormentare la gara col possesso, ma l’Udinese resta in partita. Gli ultimi minuti sono una sofferenza per i calabresi. Ma il risultato non cambia più e al triplice fischio lo Scida è una bolgia. Il Crotone crede alla salvezza.

IL TABELLINO
CROTONE-UDINESE 1-0

Crotone (4-4-2): Cordaz 6,5; Rosi 6,5, Ceccherini 6, Ferrari 6, Sampirisi 6,5; Rohden 7, Barberis 6 (40′ st Suljic sv), Crisetig 6, Nalini 6 (27′ st Boadu 6); Trotta 6,5 (44′ st Nwankwo sv), Falcinelli 7. A disp.: Festa, Viscovo, Dos Santos, Mesbah, Kotnik, Cuomo, Dussenne, Tonev All.: Nicola 7

Udinese (4-4-2): Scuffet 6,5; Widmer 6, Danilo 5,5, Felipe 6, Adnan 5,5; Badu 6, Kums 5,5 (15′ st Balic 5,5), Jankto 5; De Paul 6 (36′ Ewandro sv), Zapata 5,5, Thereau 5 (15′ st Perica 5,5)
A disp.: Karnezis, Perisan, Gabriel Silva, Heurtaux, Evangelista, Matos. All.: Delneri 5,5

Arbtro: Fabbri

Marcatori: 18′ Rohden (C)

Fonte: Sportmediaset

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.