Dom. Mag 9th, 2021

L’11 giugno sarà un punto di partenza. Per consegnare nel 2022 una Città che cresce, obiettivo è fare squadra per cinque anni per mettere finalmente Catanzaro in rete. Con la sua funzione, le sue risorse, i suoi quartiere e farne un cantiere a cielo aperto. Un cantiere di idee, non di cemento. Un programma ‘open source’, un lavoro in progresso che cresce e di differenzia ogni giorno di questa campagna elettorale. Questo e tanto altro al centro dell’incontro, intenso e partecipato, tra i candidati di Catanzaro#inrete e il candidato a sindaco del centrosinistra Enzo Ciconte, sabato pomeriggio nella sede elettorale di Enzo Ciconte. Un leader della coalizione che già da ora promette  “avrò bisogno di tutti voi per i prossimi anni, non sarò un uomo solo al comando. Concretizzeremo le nostre proposte alla città fin da subito, partendo dal basso e dall’ascolto di tutte le articolazioni sociali e culturali della città”. E allora, ospedale di alta ed intesa medicina al Pugliese, con le specializzazioni per le cronicità al Ciaccio, mobilità interconnessa e modurale per mettere davvero in rete tutta la città nelle sue articolazioni territoriali, un centro propulsivo di turismo e cultura a Giovino, le facoltà umanistiche nel centro e al San Giovanni. Politiche sociali inclusive per una cittadinanza attiva con una condivisione operativa tra le realtà religiose e associative della città. Questi i punti toccanti in questa prima riunione operativa, di una campagna elettorale che vede il movimento politico che fa riferimento al leader regionale Flora Sculco, in grande attivismo civico. E che ieri al tavolo con Ciconte era rappresentato dall’avvocato Pino Pitaro e da Gianluca Tedesco.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.