Mar. Mag 11th, 2021

di Franco Blefari

‘A Corrida ‘i Corradu, ‘na perzuna,
ch’era ‘na vecchja, bona p’’o bullitu,
si ndi jìu pammi canta ‘na canzuna,
‘i una chi cercava ‘nu maritu. .

‘Ncignau mi lampra ‘a doti chi ndavìa,
ca non mbolia ‘i staci ancora schjetta,
e parlandu di rrobba e biancheria,
si mis’’i canta chista canzunetta.

Introduduzione

<< Di nome son chiamata Teresina
ho ventun’anni e son molto carina.
All’uomu chi mi sposa, e che mi gode,
darò tutti i miei baci ed il mio ardore.

Ritornello
Tengo una dote, che è ben messa,
e una casa con la rimessa,
Tengo un somaro col somarello
ed una vacca col suo vitello.

Trenta galline con un bel gallo;
venti piccioni e un pappagallo;
otto galline, quattro bei porci
e cinque gatti che mangiano i sorci.

Conclusione

E poi ho un’altra cosa, ma non vi dico che,
ma solo a chi mi sposa gliela farò vedè…>>

‘A stu puntu Corradu ‘a nterrompiu,
p’’e cosi… scostumati chi cantau,
e ‘u maestru, ch’era Pregaddiu,
fermau lu pianoforti e s’’a squagghjau.

Cu’ si potti mmucciari si mmucciau,
Corradu ncigna’ ‘i suda, agliapaglià,
e ‘a Rai mmediatamenti la tagghjau
cu tri minuti e cchjù ‘i pubbricità…

O nnocenza ‘i ‘na vota, ch’era bella!
quandu, tutti davanti alla tivvù,
‘nc’er’’o patri mentutu a sentinella
‘i chigliu mundu, chi non torna cchjù.

Mò puru sup’’o Primu o lu Secundu
canali, focu ‘i porcherì chi fannu,
si vidi propia ca toccamma ‘u fundu,
focu tutt’i “politici” mi ndannu!

Corradu era ‘a morali di ‘na vota,
ogni cosa ‘i si ferma ‘o puntu giustu,
quandu, ‘nta casa, la famigghja, a rrota,
si mmaginava i cosi, ‘i pigghja gustu.

Però tornamu ammata a Tiresina:

Introduzione

<< …Adesso vi dirò quel che possiedo,
oltre un pezzo di terra sù in collina,
la biancheria e tutto il mio corredo.

Mi manca solamente un bello sposo,
che sia gentile, buono ed amoroso.
Però, con questa dote, son sicura
che un dì lo troverò, senza paura.

Ritornello

Trenta lenzuola, venti tovaglie,
calze di lana e alcune maglie,
trenta camicie, venti sottane,
tavolo e madia per fare il pane;

due comodini, un bel guanciale
ed un bel letto matrimoniale,
con materassi, soffici e belli,
e tre coperte fatte a fiorelli.

Conclusione

E in quanto a quella cosa,
che vi ho promessa già,
soltanto a chi mi sposa
…gliela farò assaggià >>.

04/11/2016

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso
Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.