IL COMMOSSO SALUTO DI MOMO LAARIBI CHE LASCIA IL ROCCELLA DOPO 7 ANNI

1008

Dopo 7 anni con la maglia amaranto, e tantissime “dispute” su tutti i campi del Meridione d’Italia a difendere i colori del Roccella, è giunto il momento dell’addio per il nostro grande campione, il trascinatore di tantissime battaglie, uno dei giocatori simbolo, insieme a Coluccio e Minici, dei grandi successi del Roccella con le varie promozioni, prima in eccellenza e poi in serie D, e i due anni di gloria con le belle soddisfazioni della sudata e meritata permanenza in serie D. Stiamo parlando di Momo Laaribi.

Oggi, dopo la delusione di quest’ultimo campionato conclusosi con la retrocessione del Roccella, di certo non colpa dei giocatori e dell’allenatore, Laaribi annuncia di lasciare il Roccella con una commossa lettera scritta sul suo profilo facebook e dettata dal suo cuore, che in queste ore sta facendo il giro dell’etere riscuotendo centinaia di commenti di incoraggiamento e di augurio per il proseguo della sua carriera sportiva.

Momo, a dire il vero, finora, nonostante le belle soddisfazioni toltesi a Roccella, crediamo non abbia ricevuto abbastanza rispetto a quanto ha dato e a quanto meriterebbe veramente sia come calciatore che come uomo. Qualche episodio sfortunato (anche fuori dal calcio)  ha frenato la sua carriera che ci auguriamo da ora in avanti prenda il volo verso migliori orizzonti considerato il talento che è racchiuso nelle sue gambe e nella sua intelligenza di gioco.

 

Pubblichiamo qui di seguito la lettera di Laaribi digitata stamattina sul suo profilo facebook:

GRAZIE.
Grazie per tutto quello che mi hai dato, per come mi hai fatto crescere nelle difficoltà, per quel senso di appartenenza ad una maglia che ho imparato a sentire mia e difendere in giro per i campi sin dal primo momento, e per tutto ciò che mi hai regalato.
Ho dato tanto nei confronti di questa maglia e con un pizzico di presunzione mi permetto di dire di aver vinto tanto, ed in cambio ho ricevuto tutto il bene di ogni singola persona che ci girava intorno, di tutte quellepersone che hanno seguito e portato avanti l’ideale di una famiglia prima e squadra di calcio poi.
 Non dimentico nulla, ho in mente e sono grato ad ogni singola persona che mi ha aiutato a crescere, che ha creduto in me e mi ha dato la possibilità di esprimere tutto ciò che ho dentro.
Ho avuto modo, restando 7 anni a lottare per la maglia, di apprezzare ogni singola persona che mi ha insegnato i veri valori della vita e del calcio.

Ogni tipo di avventura nella vita, ha un inizio ed una fine.
Ecco, questo è proprio il momento in cui arriva la fine di un avventura, arriva il momento in cui le strade si dividono, svincolato e l’uno nella direzione opposta dell’altra.
Dopo molti anni passati a lottare per questa maglia che ho sempre cercato di sudare e difendere do un immenso abbraccio a tutto ciò che circonda questo paese, e scusatemi se mi sento uno di voi, perché si, mi avete accolto sempre come uno di voi, come un figlio che viene accolto da una nuova famiglia.
Sarò forse ripetitivo ma voglio solo che voi capiate anche se a parole non si può spiegare tutto quello che questi colori e tutti voi avete rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me.

Forse questo è un vero e proprio addio, ma porterò sempre nel cuore tutto quello che mi avete dato, TUTTI, non dimenticherò mai nulla ovunque andrò.
AsdRoccella

 

Formuliamo da questo blog, che in altri tempi ha sempre sostenuto Momo insieme a tutta la squadra amaranto,  l’augurio più sincero di una carriera ricca di soddisfazioni, gioie e trionfi.

Un abbraccio e un saluto sincero anche alla mamma di Momo e alla sua cara sorella con cui, chi vi scrive, per diverse volte si è trovato fianco a fianco in tribuna a tifare per lui e per il nostro caro Roccella che ci auguriamo tutti possa trovare un nuovo corso e cancellare questa ultima gestione societaria assolutamente fallimentare che ha fatto sacrificare fin troppo i cittadini roccellesi, cancellando molti di quei valori di lealtà e serietà costruiti da altre persone negli anni scorsi.

Nelle   foto Mohamed Laaribi premiato in occasione della partita Roccella – Gragnano, per la sua 150° partita disputata con la maglia amaranto. Foto inedite di Angelo Laganà.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.