Mar. Mag 18th, 2021

L’uomo, che è stato arrestato, avrebbe avvicinato la vittima all’uscita da scuola per poi portarla a casa propria e riaccompagnarla dai genitori. Dopo mezz’ora da incubo

Si è appostato fuori da una scuola ed ha adescato una bambina mostrandole dei cagnolini, per convincerla a seguirlo a casa dove ne avrebbe abusato. Per questo motivo, un sessantatreenne della Piana, Z.V. è finito ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Tutto sarebbe successo nel giro di mezz’ora. All’uscita dalla scuola la bambina sarebbe stata avvicinata dall’uomo e avrebbe deciso di seguirlo, mentre la madre, arrivata davanti a scuola pochi minuti dopo l’allontanamento della bimba, ha allertato i carabinieri. Immediatamente sono partite le ricerche, ma nel giro di mezz’ora è stato il sessantatreenne con cui si era allontanata a riaccompagnare la bambina davanti a scuola. Era confusa, turbata e né ai genitori, né ai militari ha saputo spiegare bene cosa fosse successo in quel breve lasso di tempo. Un campanello d’allarme per i carabinieri, che hanno deciso di approfondire. Usando i filmati delle telecamere di videosorveglianza piazzate in città hanno monitorato l’atteggiamento dell’uomo mentre accompagnava la piccola al suo appartamento, confrontandolo con quanto la bimba ha raccontato nei giorni successivi. Così hanno scoperto che l’uomo aveva attirato l’attenzione della bimba mostrandole i suoi cagnolini e l’avrebbe convinta a seguirlo a casa, dove avrebbe iniziato a toccarla ed accarezzarla. Tutti elementi che nel giro di pochi giorni sono stati sottoposti al gip della procura di Palmi, che per l’uomo ha disposto i domiciliari in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

(fonte Corriere della Calabria)

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.