Lun. Mag 17th, 2021

L’ esperto difensore potrebbe inziare una nuova carriera. Entro fine mese si dovrebbe definire l’assetto tecnico degli amaranto

Trattative in corso tra i vertici societari dell’ A.c. Locri e potenziali nuovi dirigenti: ne dà notizia la presidente Antonella Modafferi, che ripone fiducia nella possibilità di concreto allargamento della compagine societaria. “Stiamo ricontrando – dice la presidente . autorevoli disponibilità a far parte di questo glorioso sodalizio e certamente ci saranno nuovi soci. Dopo le prove generali della passata stagione, nella quale abbiamo rispettato programmi ed impegni, possiamo dirci sicuramente cresciuti, forti anche di un rapporto sinergico tra pubblico e dirigenza. Entro fine mese, definiremo lo staff tecnico, mentre non escludiamo qualche intervento speciae per il problema stadio considerato che il manto in sintetico non potrà essere disponibile per l’inizio della stagione circostanza che natualmente non può non preoccuparci”.
Forti intenzioni di ottimismo, quindi da parte del vertice societario. Tiene comunque banco l’argomento allenatore: in seno alla società, come è noto, è stata ribadita l’idea di proseguire il lavoro intrapreso nella scorsa stagione con Francesco Ferraro e le parti si sarebbero già incontrate per definire i prosieguo del rapporto; l’annuncio della conferma, comunque, non è ancora arrivato ed i prossimi giorni dovrebbero essere quelli decisivi per una scelta che, comunque, pare altamente probabile. La novità della prossima stagione, comunque, sarà certamente costituita dal direttore sportivo. figura tecnica ritenuta assolutamente necessaria per costituire l’anello di congiunzione tra staff tecnico e dirigenza. In argomento la dirigenza non si sbottona e, quindi, non di fonte societaria non ce ne sono: i “boatos” sportivi in città, per, ripetono con una certa insistenza il nome di Natino Varrà, fino alla scorsa stagione al centro della difesa della Cittanovese. L’ipotesi si particolare rilievo, tenuto conto da un lato, della lunghissima e solida esperienza di Varrà tra i campi dilettantistici, nonchè, dall’altro, che lo stesso dismetterebbbe la veste di calciatore per affrontare una nuova ed importante esperienza in una piazza di prestigio come Locri. E bene rimarcare che si tratta solo di voci. Più articolato il problema stadio: sembrerebbe che la società stia pensando ad un possibile intervento autonomo e temporeaneo in erba naturale per coprire il tempo necessario della procedura per il sintetico fino alla data di inizio lavori. Sull’iniziativa pare possa esserci la condivisione dell’amministrazione comunale ed anche su questo punto è evidente che la decisione deve necessariamente intervenire entro breve tempo.

(fonte Gazzetta del Sud)

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.